Tolentino, Crucianelli sarà ancora main sponsor

Romagnoli, presidente Tolentino (a dx) ed Enrico Crucianelli

SERIE D – Rinnovata la partnership con la nota impresa edile tolentinate

Il Tolentino è lieto di comunicare che anche per la stagione agonistica 2020/2021 il main sponsor della prima squadra sarà la Società “Crucianelli Rest\Edile S.r.l.”.

La nota ed antica impresa edile, fondata dal compianto Arch. Mario Crucianelli, con sede in Tolentino opera, come è noto, nel settore nel settore delle costruzioni e del restauro dei beni monumentali. Dopo il sisma del 2016 è, senza dubbio, una delle aziende più importanti tra quelle impegnate nella ricostruzione del patrimonio edilizio del territorio.
“Dopo l’esperienza dello scorso anno – ha sottolineato il patron Enrico Crucianelli – non potevamo esimerci dal sostenere il Tolentino, visto anche l’ulteriore emergenza di cui la diffusione del covid è foriera. Sostenere i cremisi è per noi un sostegno alla comunità che ci ospita ed all’interno della quale stiamo crescendo anche imprenditorialmente. L’impegno della Società calcistica nel promuovere la socialità ed i valori dello sport, soprattutto, tra i giovani ci ha indotto a ritenere doveroso la nostra vicinanza. Colgo l’occasione per rallegrarmi con il Tolentino per i risultati ottenuti nella scorsa stagione, augurando che possano ripetersi anche nella prossima”.

A ringraziare la “Crucianelli” ed Enrico Crucianelli è proprio il presidente cremisi Marco Romagnoli: “Non posso che ringraziare Enrico Crucianelli per la sensibilità dimostrata. Se lo scorso anno l’abbinamento del suo marchio al nostro è stato fondamentale per superare l’impatto del salto di categoria, quest’anno lo sarà ancor di più vista l’incertezza economica che grava sul territorio a livello economico a causa del covid. Da parte nostra cercheremo di far tutto quanto possibile per consentire ai ragazzi di fare sport nella massima sicurezza. Abbiamo già approntato un protocollo rigido ed acquistato tutto quanto necessario a proteggere i nostri ragazzi dal virus. Mi permetto di dire che probabilmente, al di là delle mura di casa, l’attività sportiva svolta all’aperto, così come avviene nel calcio, è in prospettiva quella più sicura da far svolgere ai propri figli”.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia