Tifoseria super e squadra top, Osimana col mirino sull’Eccellenza

La tifoseria dell'Osimana

PROMOZIONE – Un sabato perfetto per i giallorossi: la strada è quella giusta

La sensazione è che questa Osimana può vincere il campionato. Il primo tempo di ieri (sabato) contro il Villa San Martino è stato letteralmente perfetto con il punteggio fissato sul 3 a 0 e gara praticamente già chiusa. Andiamo ad analizzare tutti i pro della formazione giallorossa. Innanzitutto partiamo dagli spalti con un tifo da categorie superiori: gli ultras dell’Osimana hanno cantato e spinto i propri beniamini dal primo all’ultimo minuto della sfida e questo ha sicuramente il suo valore in questo torneo.

Labriola

Chiodini inoperoso ieri ma rappresenta un’assoluta garanzia per tutto il reparto. I due centrali difensivi farebbero gola a tutte le big del torneo di Eccellenza: la coppia Labriola-Patrizi infatti in Promozione è una sorta di bestemmia e anche ieri hanno disputato una prova sopra le righe. Sugli esterni bene il giovane Andreucci e Bellucci rispettivamente a destra e sinistra.

Alessandroni

La cerniera centrale della mediana passa tutta per il duo Calvigioni-Proesmans che abbina tanta quantità (il primo) a ottima qualità (il secondo). Insieme sono un mix esplosivo e la velocità con cui fanno girare la palla anche qui possiamo dire che è da categoria superiore.

Madonna (classe 2000) e soprattutto Montesano (2004) sono due giovani molto interessanti che in questa stagione sono e saranno protagonisti con la casacca giallorossa. Anche nella sfida di ieri (sabato) oltre ai gol personali ottime giocate e grande velocità alla manovra.

Luca Patrizi

Alessandroni davanti rappresenta un lusso per la categoria. Gran combattente, sente la porta e fa salire la squadra. Il classico numero nove utile alla causa. Per non parlare poi delle “riserve” che rispondono al nome di Pasquini, Castorina e Bonaventura giusto per citarne tre. E con l’innesto di Piergallini (uno dei migliori interpreti tra Eccellenza e Promozione del ruolo di esterno offensivo) ecco che l’Osimana ha sicuramente tutte le carte in regola per proseguire in cima fino in fondo.

Il torneo è lungo e ricco di insidie. Lo sa bene anche mister Mobili che non si lascia andare a facili entusiasmi. Mattone dopo mattone per riportare una piazza così blasonata nel massimo torneo regionale.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia