Tesseramenti in ritardo, punita l’Elite Sangiorgese

Andrea Zega in primo piano, presidente Elite Sangiorgese

CALCIO GIOVANILE – Nel mirino le categorie Allievi e Giovanissimi. Società sanzionata con punti di penalizzazione, patron Zega squalificato cinque mesi e una multa di 670 euro

di Michele Raffa

Il Tribunale federale territoriale, all’esito della camera di consiglio, ha sanzionato pesantemente l’Elite Sangiorgese e alcuni dirigenti, per aver tesserato in ritardo gli atleti protagonisti nelle categorie Allievi e Giovanissimi. I fatti risalgono allo scorso anno, quando la società affiliata al Milan, ha fatto il suo esordio nel panorama giovanile regionale e, vuoi per inesperienza e per affrettare i tempi, è andata oltre le regolari tempistiche per tesserare i propri ragazzi.

Alla luce dei fatti, le sanzioni del Tribunale federale territoriale ai danni dell’Elite Sangiorgese si ripercuotono sulla stagione attuale. A farne le spese è il presidente Andrea Zega inibito per cinque mesi, mentre il dirigente Gabriele Giacoponi se la cava con due mesi, mentre la società verrà penalizzata di tre punti nei campionati Allievi e Giovanissimi con una multa da pagare di 670 euro.

Se la cavano con un ammonimento, quindi tutti assolti, i giocatori coinvolti, constata la loro buona fede e sono Cotechini Kevin, Federici Alessandro, Federici Michele, Grandi Mattia, Kabli Mokhetare, Kramo Oussama, Mustahsane Abdullatif, Porrino Alessandro, Rossi Riccardo, Strappa Stefano, Trotta Francesco, Adamo Francesco, Andreozzi Alberto, Berardini Riccardo, Corvaro Christian, Corvaro Mattia, Es Serghyny Mohamed, Intorbida Marco, Lattanzi Alessandro, Massetti Alessandro, Pugliese Diego.

Inoltre sono stati inibiti anche due ex dirigenti dell’Elite Sangiorgese, Michele Rubicini per un mese e Angelo Mosca con quindici giorni.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia