Terzo allenatore in due anni per l’Atletico Ascoli, una settimana di fuoco nel club per la decisione

Patron Graziano Giordani con Sergio Pirozzi

Il cambio in panchina è stato sofferto per alcuni, meno per altri: domenica il Tivoli per dare un calcio alla negatività

Sarà tempo di lavoro. L’Atletico Ascoli ha vissuto una settimana di fuoco mettendo alla porta mister Pirozzi, dopo la gara persa al 95° contro la Vigor Senigallia, e la trasferta di Sora, impattata dai bianconeri con Simone Seccardini, nuovo allenatore poi confermato dalla dirigenza il giorno dopo. Ora c’è il Tivoli (domenica ore 14:30 al Don Mauro Bartolini) e una vittoria forse basterebbe già per dare un calcio agli animi negativi.

Tutto forse è successo troppo in fretta, con qualcosa che nel rapporto tra le parti del gruppo squadra che si era inarcato da qualche settimana. La decisione della società di mandar via Pirozzi ha dapprima scosso gran parte dell’ambiente, poi però il tutto si inserisce in una Serie D, nel Girone F, che oltre all’Atletico Ascoli ha già visto ben cinque cambi in panchina (con il dubbio Chianese del Chieti che al momento non sembra a rischio). Sicuramente l’esonero di Pirozzi non è stata una scelta condivisa dalla totalità della società, anch’essa scossa con qualche frizione interna nei giorni della decisione, ma era percepibile che l’ambiente e il “mood” della squadra avesse bisogno di un cambio.

Dentro Seccardini, dunque, arrivato pochissimi mesi fa per lavorare sul settore giovanile ed ora pronto all’esperienza della prima squadra. L’ex tecnico della Primavera dell’Ascoli è il terzo allenatore in due anni, strano se si pensa ad una società che nella scorsa stagione è salita dall’Eccellenza. Dopo Giandomenico, l’avvento di Pirozzi ha portato all’approdo in Serie D, ora Seccardini dovrà lavorare per mantenere la categoria e invertire il trend della squadra. Sicuramente il prossimo mercato aiuterà con il club che, dopo diversi sondaggi (uno di questi Ameth Fall, poi accasatosi a Chieti) dovrebbe nel breve periodo donare al proprio allenatore una nuova punta di fianco a Ciabuschi.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS