Terza categoria, calciatore in panchina lascia il campo e va al bar: si ubriaca, torna e fuma

Davvero incredibile quanto si legge nel comunicato del Giudice sportivo provinciale di Piacenza che multa il Gropparello con 75 euro di ammenda e squalifica un giocatore per 5 turni perché abbandona il campo da gioco – era in panchina – per recarsi al bar a bere alcolici dopodiché, una volta rientrato sul campo, viene pure pizzicato dall’arbitro a fumare accanto alla panchina in «evidente stato di ubriachezza».

Il protagonista è un giocatore del Gropparello che ha dato vita a questa bizzarra idea durante la partita di domenica scorsa. Il Gropparello è stato multato per «inadempienza dei propri dirigenti» mentre questa è la ricostruzione del Giudice Sportivo: «Il giocatore è squalificato per 5 giornate perchè, quale calciatore in panchina, abbandonava il terreno di giuoco senza autorizzazione per recarsi al bar, si approvvigionava di bevanda alcoolica, rientrava sul terreno di giuoco e si posizionava nel campo per destinazione, vicino alla panchina avversaria. L’arbitro si avvicinava allo stesso, sorpreso anche a fumare, per formalizzare l’espulsione; si accorgeva che era in “stato di evidente ubriachezza. Il comportamento posto in essere è assolutamente non prevedibile, sconcertante e privo di etica, che non ha nulla a che vedere con la sanità dello sport»

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia