Termoforgia, il cuore non basta: a Verona crolla nel finale

BASKET A2 – I ragazzi di Cagnazzo escono a testa alta dall’Agsm Forum battuti 95 a 78 dopo esser stati avanti anche di otto punti

Era una trasferta proibitiva per la Termoforgia Jesi e i 5.200 spettatori dell’Agsm Forum di Verona hanno intimorito solo parzialmente i ragazzi di Cagnazzo che hanno ceduto solo nel finale alla superiorità della Tezenis 95-78. Impatto subito positivo del neo arrivato Rayvonte Rice già top scorer per l’Aurora con ben 29 punti messi a referto.

E’ una Tezenis arrembante dal primo minuto. Il 14-6 è l’anticamera per un nuovo break che porta la firma di Poletti ed Amato (21-6); Verona mantiene il vantaggio, Jesi prova a recuperare ma si ferma a 10 punti di distacco, poco prima della sirena di chiusura del quarto (26-16). L’inizio del secondo quarto è di Jesi; gli ospiti mettono in campo una difesa fisica e si affidano a Rice (13 punti in 13 minuti)recuperando punto su punto. La tripla di Vujacic (32-27) è solo un piccolo allungo prima della penetrazione di Mascolo e la tripla di Rinaldi che pareggia sul 32. Ancora Rinaldi, ancora dalla lunga distanza, e Jesi trova il primo vantaggio della partita (34-35). La Termoforgia scappa, Rinaldi e Rice trovano punti pesanti che valgono il 37-43 con Dalmonte costretto al time out. La gara è sempre più spigolosa, c’è spazio per il rientro dei gialloblù prima dell’intervallo sul punteggio di 44-46. Candussi apre il secondo quarto (46-46) ma nei primi due minuti rimane l’unico canestro del match prima del terzo minuto tutto a favore di Jesi. Un break di 0-8, ancora una volta sotto il segno di Rice, fino al 46-54. Vujacic e Severini bucano la retina dalla distanza, 52-56 ridando nuovo ossigeno all’Agsm Forum. Il tiro di Rinaldi in step back si ferma sul ferro e Vujacic accorcia ancora, infiammando il pubblico di casa (55-56). La Tezenis non si ferma più, Severini colpisce a ripetizione, Verona chiude avanti il penultimo quarto sul 64-61, con Maspero che accorcia in extremis. La tripla di Ikangi, il tecnico alla panchina di Verona sono i momenti dei primi sessanta secondi dell’ultimo quarto. La Tezenis c’è, gioca con intensità nelle due metà del campo. Blocca le giocate di Jesi, sempre più alle corde. Vujacic colpisce ancora (70-62), Amato lo segue per il 73-64 ed Ikangi fa esplodere definitivamente il forum (76-67). La gara è incanalata nei binari di Verona, Poletti va a segno per il 91-75 ed è il sesto giocatore ad andare in doppia cifra. Finisce con un tripudio gialloblù, sul 95-78.

Il tabellino

Tezenis Verona – Termoforgia Jesi 95-78 (26-16, 18-30, 20-15, 31-17)

Tezenis Verona: Aleksander Vujacic 18 (0/2, 6/15), Iris Ikangi 16 (2/2, 4/7), Giovanni Severini 15 (0/0, 5/5), Francesco Candussi 14 (6/8, 0/1), Andrea Amato 12 (2/4, 2/6), Mitchell Poletti 11 (4/7, 1/5), Jazzmarr Ferguson 4 (2/6, 0/2), Francesco Oboe 3 (0/0, 1/3), Andrea Quarisa 2 (0/0, 0/0), Mattia Udom 0 (0/0, 0/0), Omar Dieng 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 9 – Rimbalzi: 47 12 + 35 (Francesco Candussi, Mitchell Poletti 12) – Assist: 28 (Andrea Amato 8)

Termoforgia Jesi: Rayvonte Rice 29 (1/8, 7/15), Tommaso Rinaldi 15 (3/5, 3/4), Leonardo Tote 11 (4/7, 0/1), Bruno Mascolo 9 (3/7, 0/2), Lorenzo Baldasso 9 (1/2, 2/6), Giacomo Maspero 3 (0/6, 1/4), Isacco Lovisotto 2 (1/1, 0/0), Antonio Valentini 0 (0/0, 0/0), Simone Mentonelli 0 (0/0, 0/0), Preston Knowles 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 16 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Bruno Mascolo 10) – Assist: 14 (Bruno Mascolo 8)

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS