Teramo e Campobasso, iscrizioni bocciate: ora la Fermana ha la Serie C tra le mani

COVISOC – Strada sbarrata, come preventivato, per abruzzesi e molisani che potranno fare ricorso. Gialloblu benedetti dal signore primi nei ripescaggi

Entro oggi – 1 luglio – la Covisoc avrebbe dovuto diffondere gli esiti dei controlli sulle squadre iscritte in C. A partire dal primo pomeriggio sono iniziate ad arrivare le mail a tutte le squadre aventi diritto che avevano inoltrato la domanda. La Fidelis Andria, una delle società chiacchierate, ha immediatamente screenshottato il contenuto della Pec ricevuta per mostrarlo a tutto il suo popolo: “siamo iscritti in Serie C”. Non è andata bene, invece, agli altri due team attenzionati: sono state bocciate infatti Teramo e Campobasso.

Sul Teramo c’erano pochi dubbi. Qualche speranza in più era appannaggio dei molisani e di tutto il mondo dei lupi, in realtà rimasto sorpreso dopo la nostra clamorosa esclusiva (leggi) datata sabato scorso: YouTvrs è stata l’unica testata in Italia a lanciare l’allarme, non captato nemmeno dai colossi nazionali. E invece i campanelli d’allarme sono sfociati realmente in semaforo rosso… Ora le due società potranno fare ricorso entro il 6 luglio. In caso di ulteriori bocciature, sarà possibile ricorrere ancora al Collegio di Garanzia del Coni e, in ultima istanza, al Tar, che al massimo potrebbe reimmettere le squadre in sovrannumero in C.

Ora la palla passa alla Fermana, primissima in graduatoria dei ripescaggi. Con due posti che si liberano i canarini sono benedetti dal signore. Ci sono quei famosi 300mila euro da versare a fondo perduto per depositare la domanda di ripescaggio entro il prossimo 19 luglio, ma i colloqui tra il main sponsor Maurizio Vecchiola e l’amministrazione comunale stanno procedendo molto bene in tal senso. E’ chiaro che dopo la retrocessione i canarini potrebbero godere di un paracadute importante, tornando subito nei professionisti. Non c’è più tempo da perdere.

 

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia