Tentano il colpo a La Luna al Passetto, ma i gestori li mettono in fuga

I residenti della zona chiedono maggiore attenzione e più controlli dopo gli ultimi episodi di reati contro il patrimonio e vandalismo

Tentano l’assalto notturno al ristorante La Luna al Passetto in riva al mare ma vengono messi in fuga dal personale della struttura che da quando è iniziata la stagione estiva dorme in un locale attrezzato che si trova nei pressi del ristorante. Protagonisti dell’intera vicenda tre giovani di origini nordafricane che hanno tentato di forzare la porta d’ ingresso al locale per poi scappare in direzione della scalinata. Non è la prima volta che al Passetto accadono cose del genere anche per il fatto che il tratto di costa in questione è privo di illuminazione. Un vero e proprio assist per i tanti balordi che di solito dopo una certa ora scendono in direzione della spiaggia. L’unico punto luce è quello che si trova nei pressi dello stabilimento balneare che peraltro appartiene al gestore dello stesso stabilimento che ne garantisce anche il pagamento della bolletta. Ladri ma anche ubriachi e vandali che comunque sia vengono tenuti sotto controllo a qualsiasi ora del giorno e della notte soprattutto dal personale dello stabilimento che oltre a dormire al ristorante dispone anche di un secondo locale questa volta nei pressi del bar proprio di fronte alla spiaggia. E proprio di fronte alla spiaggia ad inizio settimana un gruppo di ragazzi non ha trovato di meglio che mettere dei lettini direttamente in acqua. Atto vandalico che è stato stroncato sul nascere dal personale dello stabilimento  che non ha potuto fare a meno di notare strani  rumori e movimenti provenire dalla spiaggia proprio dalla zona dove vengono accatastati i lettini. Anche in questo caso i responsabili di questo gesto hanno preferito allontanarsi. La richiesta è sempre la stessa: maggiori controlli in spiaggia soprattutto nelle ore notturne ma quello che davvero manca è una illuminazione adeguata di questo tratto di costa.

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS