Tenta il suicidio buttandosi in acqua: salvato in extremis

Due passanti chiamano la Polizia

Nella mattinata di martedì è arrivata una chiamata al numero unico di emergenza 112 della sala radio del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Senigallia, nella quale veniva segnalata una persona con intenti suicidi nei pressi del molo di Levante.

Gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti sul posto e hanno individuato due uomini, amici, e una terza persona. I due amici hanno raccontato agli agenti che, poco prima, si trovavano a passeggiare sul molo e l’altra persona, in quel momento vicino a loro, una volta giunti all’altezza della statua di “Penelope”, si è avvicinata sussurrando delle frasi dalle quale traspariva l’intenzione di uccidersi, motivo per cui hanno deciso di contattare la Polizia.

I poliziotti hanno quindi identificato il soggetto, originario dell’entroterra anconetano, il quale fin da subito si è dimostrato non collaborativo, tentando più volte di divincolarsi e di allontanarsi dagli agenti, pronunciando frasi sconnesse e ripetendo di essere intenzionato a togliersi la vita. A quel punto, gli agenti hanno richiesto l’internvento del personale del 118, che in un primo momento è riuscito a tranquillizzare l’asprirante suicida.

Dopo poco però l’uomo ha ricominciato ad agitarsi e con un gesto repentino si è diretto di corsa verso la foce del Misa, dichiarando di volersi buttare in acqua. I poliziotti lo hanno prontamente inseguito, afferrandolo proprio nell’istante in cui si stava per gettare in acqua, tanto che un agente e l’uomo sono rimasti in bilico sul bordo del canale.

L’uomo è stato poi trasportato al Pronto Soccorso dell’ospedale di Senigallia mentre gli agenti hanno rintracciato il suo veicolo; all’interno hanno trovato un biglietto sul quale aveva scritto di volersi uccidere. Anche i familiari, successivamente contattati dalla Polizia, sono poi giunti sul molo di Levante di Senigallia, teatro dello sventato suicidio.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS