Tartufo bianco…. salato! Sanzione da migliaia di euro per un raccoglitore

L’uomo aveva recintato e tabellato un’area di circa 1.000 mq

Sanzione per migliaia di euro a un raccoglitore di tartufi aveva per un periodo recintato e tabellato illegalmente un’area di circa 1.000 mq particolarmente vocata per produzione naturale del pregiato tubero. Lo hanno scoperto a Montemonaco (Ascoli Piceno) i Carabinieri Forestali di Comunanza: il raccoglitore si era riservato illegalmente la ricerca e raccolta del prezioso tartufo bianco pregiato, disattendendo inoltre le prescrizioni e raccomandazioni impartite con autorizzazione dell’Unione Montana dei Sibillini di Comunanza.

La ricerca del ‘Tuber Magnatum Pico’ è consentita nel territorio della Regione Marche dall’ultima domenica di settembre fino al 31 gennaio. In questo periodo il prezzo del tartufo bianco è volato a 375 euro all’etto, con un aumento del 50% rispetto alle quotazioni di inizio ottobre. Emerge dall’analisi della Coldiretti in occasione dell’Asta Mondiale del tartufo Bianco.

(Ansa)

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana