Tagli al personale del Pronto soccorso: insorgono i sindacati

Gli infermieri sono pronti al sit in di protesta

Il Pronto soccorso di San Benedetto del Tronto rischia la riduzione del personale. E questo in vista dell’estate, periodo in cui la popolazione raddoppia. Lanciano il grido d’allarme Benito Rossi dell’Ugl e Marco Cornacchia della Nursing Up, affiancati dai colleghi infermieri.

Benito Rossi dell’Ugl: “Alle porte dell’estate arrivano notizie di riduzione del personale del Pronto soccorso. Verrebbero tagliati due infermieri per ogni turno. Noi riteniamo che il Madonna del Soccorso abbia la gestione organizzativa, un’icona di positività. Andare a modificare l’assetto  ci fa reagire, soprattutto perché siamo in vista dell’estate.
Il Covid non è finito, sul piano del Pronto soccorso ci sono  dagli otto ai dodici posti letto Covid, che sottare un medico alle emergenze. Poi arrivano i sospetti Covid, che stanno in altre stanze, infine i pazienti classici. Il Pronto soccorso lavora con la medicina d’urgenza che è stata drasticamente ridotta.

Per discriminare i tre percorsi c’è il pre triage nel piazzale, con un infermiere che fa da filtraggio. Noi oggi non vediamo nessuna motivazione per cui debba esserci riduzione del personale.
Speriamo non sia vero che tolgono l’infermiere del pre triage e uno dei due infermiere che gestiscono i 10-12 pazienti Covid. Dove andranno collocati gli utenti Covid? Il numero di medici del Pronto soccorso si è dimezzato e siamo a 50 persone in attesa in media nelle 24 ore.

Il triage oggi si sorregge con l’infermiere del 118 che se esce cn l’ambulanza lascia l’altro infermiere solo. Da noi ci sono medici che hanno fatto domande di trasferimento. Noi chiediamo che si faccia qualche intervento migliorativo: la direzione deve ascoltarci”.
I sindacalisti sono pronti ad organizzare manifestazioni di sensibilizzazione e protesta.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS