Sylla salva la Vis

SERIE C – Pari interno contro l’Arezzo

L’uomo della provvidenza Sylla salva ancora la Vis in zona Cesarini. Dopo il 3-3 firmato a tempo scaduto nel derby di Ancona, l’attaccante ex Alessandria si ripete al secondo minuto di recupero contro l’Arezzo esorcizzando l’incubo di una sconfitta immeritata e allungando la serie positiva a sette risultati utili: una vittoria e sei pareggi. Costretti a rincorrere dalla rete di Pattarello, i pesaresi evidenziano cuore e carattere strappando un punto vitale. Senza Neri, Mamona e Karlsson, il mister biancorosso Banchieri conferma Polverino tra i pali e lascia immutati gli assetti della difesa, dove Zagnoni recupera dal problema fisico accusato contro il Pineto, e del centrocampo, in cui le chiavi della manovra vengono affidate a Valdifiori e Iervolino. In attacco torna titolare Sylla, supportato da Pucciarelli con Di Paola trequartista. Sull’altra sponda Indiani, privo di Polvani e Renzi, lascia in panchina il big Kozak, che vanta celebri trascorsi con la Lazio in Serie A, e l’illustre ex Gucci, frenato in settimana da un contrattempo muscolare al flessore della coscia, puntando sul tridente formato da Pattarello, Crisafi e Gaddini. Da un errato disimpegno dell’ex Ancona Masetti scaturisce al 10’ la prima chance del match, sventata da Risaliti che allontana nei pressi della linea bianca la conclusione di Sylla, bravo ad aggirare Borra in uscita. I biancorossi imprecano al 21’ per il palo scheggiato dal sinistro di Pucciarelli dopo un altro errore di Masetti: sarà l’opportunità più nitida di un primo tempo all’insegna dell’equilibrio. L’unica sortita dell’Arezzo rimarrà al 35’ l’inzuccata debole di Mawuli sul traversone di Coccia. Dopo l’intervallo l’Arezzo si ripresenta con Foglia e Guccione in campo, ma a spingere è sempre la Vis, pericolosa al 54’ con la girata di Pucciarelli che sfiora il bersaglio. La squadra di Indiani fatica, ma colpisce al 60’ con Pattarello, alla seconda rete in campionato, che fredda Polverino dopo lo scambio d’alta scuola con Guccione. Il gol subito in modo inatteso inaridisce le idee dei biancorossi che provano a vivacizzare l’attacco con De Vries e Marcandella togliendo i centrocampisti Iervolino e Valdifiori. La parata di Borra, che sfodera riflessi felini sul neoentrato De Vries, nega il pareggio alla formazione di Banchieri che risale comunque la corrente a tempo scaduto con Sylla, opportunista sul servizio pennellato da Di Paola. La striscia positiva della Vis continua a suon di pareggi.

Il tabellino della gara.

VIS PESARO – AREZZO 1 – 1

VIS PESARO (3-4-1-2): Polverino; Zagnoni, Tonucci, Ceccacci (31’st Cusumano); Da Pozzo, Valdifiori (35’st Marcandella), Iervolino (22’st De Vries), Zoia; Di Paola; Pucciarelli, Sylla (A disp. Mariani, Rossoni, Nina, Peixoto, Loru, Mattioli, Foresta, Rossetti, Kemayou). All. Banchieri.
AREZZO (4-3-3): Borra; Montini, Masetti, Risaliti, Coccia; Mawuli (11’st Damiani), Bianchi (1’st Foglia), Settembrini; Pattarello (43’st Chiosa), Crisafi (31’st Kozak), Gaddini (1’st Guccione). (A disp. Ermini, Landucci, Lazzarini, Iori, Zona, Castiglia, Poggesi, Gucci). All. Indiani.
ARBITRO: Peletti di Crema.
RETI: 15’st Pattarello, 47’st Sylla.
NOTE: ammoniti Mawuli, mister Banchieri, Tonucci, Di Paola, Da Pozzo; corner 5-1; recupero 3’pt e 6’st.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS