Super green pass attività sportiva over 12, Latini: “Chiesto a Vezzali di rivedere la regola”

Giorgia Latini

L’assessore regionale allo sport: “Oltre un anno senza fare sport, ai ragazzi non possiamo negargli questa opportunità”

“Ho già parlato con il sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali che mi ha assicurato di essere a disposizione per trovare soluzioni a questa situazione che penalizza i ragazzi”. Così l’assessore regionale allo Sport, Giorgia Latini, in merito all’obbligatorietà del Green Pass Rafforzato per svolgere allenamenti e partite per gli over 12.

Il tema è stato oggetto di diverse lettere dirette al Ministero a firma delle associazioni sportive regionali, che hanno chiesto di permettere ai ragazzi di poter accedere all’attività con green pass base.

“Avevo già fatto presente questo problema al Ministero. I ragazzi – prosegue l’assessore Latini – sono stati senza fare sport per oltre un anno e non possiamo più consentire che gli sia negata questa opportunità per la loro crescita e per la loro salute. Gli adolescenti stanno già facendo un’enorme difficoltà e non possiamo prolungare questa situazione”.

L’assessore Latini muove queste considerazioni dall’osservazione dell’andamento della pandemia: “Abbiamo capito che il vaccino non serve a immunizzare le persone ma a risparmiarle da forme gravi della malattia. Abbiamo inoltre capito che i più giovani non rappresentano un rischio per il sovraccarico delle terapie intensive e degli ospedali e contraggono forme lievi del virus. Tutto ciò dovrebbe indurci a riflettere se non sia il caso di rivedere le regole per la pratica sportiva e permettere ai ragazzi di fare sport con semplice green pass andando incontro alle esigenze dei più giovani. Dobbiamo decidere usando il buonsenso”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana