“Subito lo schema direttore, varianti se di pubblica utilità”, l’urbanistica secondo Gabrielli

L'assessore all'Urbanistica Bruno Gabrielli

L’Urban center per raccogliere proposte di costruttori e cittadini

Il 15 giugno nel Comune di San Benedetto del Tronto si insedierà il nuovo dirigente del settore Assetto del territorio (leggi qui): potremo iniziare il percorso che ci porterà alla revisione del Piano regolatore generale”, afferma l’assessore all’Urbanistica Bruno Gabrielli.

Da dove si comincia? “Nel Municipio di viale De Gasperi verrà allestito l’Urban center, un servizio fondamentale per mettere in contatto con l’amministrazione i portatori di interesse e i cittadini, affinché presentino proposte sulla città e sul territorio. Ci sarà modo di valutare le idee che possano contribuire alla pianificazione del territorio”.

Continua l’assessore all’Urbanistica: “Dovremo redigere lo schema direttore, cioè la cornice dentro cui muoverci per la revisione del Piano regolatore generale”.

Quali le linee guida? “Tutto ruota intorno alla rigenerazione urbana, quindi intervenire sull’esistente, riducendo il più possibile nuove edificazioni e potenziando le zone d’ombra con un  consitente piano di alberature e verde pubblico”.

Ci sarà spazio per le varianti urbanistiche? “Considerando che per arrivare all’approvazione del Prg ci vorrà molto tempo, potremo procedere con le varianti – conclude Gabrielli – qualora abbiano spiccato interesse pubblico”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana