Strano al top, Dalla Bona tra i migliori

Le pagelle di Maceratese-Urbino

Maceratese:

SANTARELLI 6: Gode di un pomeriggio tutto sommato tranquillo dove non deve compiere grandi interventi. Nella ripresa viene salvato dalla traversa sulla splendida pennellata di Dalla Bona su punizione

IULITTI 6: Presidia bene la sua zona di competenza senza correre mai grandi pericoli. Rispetto ad altre volte è meno propositivo in fase offensiva dove non riesce a proporsi con la continuità di sempre

NICOLOSI 6,5: Controlla bene la sua fascia di appartenenza dove è sempre attento a fermare sul nascere ogni possibile pericolo. Nella ripresa dopo l’uscita dal campo di Casimirri viene spostato a fare il centrale insieme a Strano e anche lì è sempre attento a chiudere ogni varco agli ospiti

STRANO 7: Quando viene chiamato in causa è sempre attento e ordinato nelle chiusure e negli interventi. Bene anche nel gioco aereo dove si fa rispettare vincendo il duello con Innocenti e soci in diverse circostanze. Nella ripresa sfiora anche la rete su palla inattiva sempre di testa ma la fortuna non lo assiste. Uno dei migliori in campo nelle file dei biancorossi

CASIMIRRI 6: Non al meglio della condizione complice un virus intestinale a fine primo tempo rimane negli spogliatoi. Positiva comunque la sua prova nella prima frazione dove sforna una prova simile ai suo compagno di reparto Strano con cui forma una coppia davvero insuperabile(1 st MASSINI 6: Fa il suo senza correre grandi pericoli limitandosi a controllare le poche folate offensive ospiti che passano dalle sue parti)

PAGLIARI 6: Meno brillante del solito il playmaker biancorosso che rispetto ad altre volte è meno nel vivo della manovra biancorossa merito anche di Dalla Bona e soci che non gli danno libertà di impostare il gioco come vorrebbe. Nel complesso comunque una prova sufficiente

TORTELLI 6: Anche per lui prova simile al suo compagno di reparto Pagliari. È meno nel vivo del gioco rispetto ad altre volte soprattutto in fase offensiva dove si vede davvero poco. Bene invece in fase di ripiegamento dove soprattutto nella ripresa nel maggiore momento di sofferenza aiuta i suoi compagni chiudendo ogni possibile varco

MASSEI 6: Solita prova di grande quantità e generosità in mezzo al campo del centrocampista biancorosso che lotte e combatte su ogni pallone con i suoi avversari senza mai risparmiarsi.

DE IULIS 6,5: Trasforma il rigore che poi sarà decisivo ai fini del risultato finale con grande freddezza siglando così la sua quinta rete in campionato. Per il resto gioca la sua solita gara di grande sacrificio e dispendio fisico facendo a sportellate là davanti con i suoi avversari senza mai tirarsi indietro (36 st MOSCA sv)

D’ERCOLE 5: Prova opaca del fantasista biancorosso che dimostra il suo momento poco propizio evidenziato anche nelle ultime uscite. Non riesce mai ad accendersi e trovare lo spunto giusto sull’out di destra dove vien ben controllato da Tamagnini che non gli concede davvero nulla. Viene sostituito nella ripresa (21 st PUCCI 5,5: Non un grande impatto sulla partita per l’ex centrocampista del Montefano. Perde numerosi palloni gestendo male diverse ripartenze che potevano aprire scenari davvero interessanti)

CIRULLI 6,5: Si guadagna il rigore dopo aver seminato il panico sull’out di sinistra. È il più intraprendente del reparto offensivo biancorosso dove anche nella ripresa crea qualche grattacapo alla difesa Ducale. Sempre nella ripresa dopo una grande giocata personale si perde sul più bello al momento della conclusione venendo rimontato da Montesi tra la sua disperazione per un grande opportunita’ per chiudere la gara(42 st MANGIATERRA sv)

All. AMADIO 6: La Maceratese porta a casa una vittoria importantissima e pesantissima ai fini della classifica perché permette ai biancorossi di uscire dalla zona play-out complici i risultati odierni. La sua squadra dopo un primo tempo equilibrato e chiuso in vantaggio, nella ripresa soffre il ritorno dell’Urbino schiacciandosi nella propria metà campo anche senza correre praticamente mai grandi pericoli se non con la punizione di Dalla Bona. Vittoria sofferta che dimostra il grande carattere dei biancorossi nel volere la vittoria e di saper soffrire quando c’è da soffrire cosa non da poco in vista del rush finale ma che testimonia anche una grande solidità difensiva altro aspetto da non sottovalutare in vista della delicata parte finale di stagione. Ora testa al sentitissimo derby di Domenica prossima trasferta a Jesi per cercare di allungare la serie positiva e regalare una vittoria ai tifosi che a fine gara hanno cantato”Noi vogliamo vincere il derby”. e che permetterebbe ai biancorossi di fare un’altro bel mattoncino per la salvezza

Urbino:

STAFOGGIA ANDREA 6: Anche lui come il suo collega Santarelli dall’altra parte non deve compiere grandi interventi, si limta alla semplice e ordinaria amministrazione. Viene spiazzato in occasione del rigore dove non può far altro che raccogliere la palla in fondo al sacco

MORICOLI 5: Nel primo tempo va in affanno contro Cirulli che con le sue accelerazioni lo mette alle corde. Male anche in fase offensiva dove non si vede mai. Viene sostituito a inizio ripresa(9 st RUSSO 6: Porta maggiore quantità e affidabilità rispetto al suo compagno di reparto)

TAMAGNINI 6,5: Fa benissimo entrambi le fasi il terzino destro gialloblù che è attento in fase difensiva e propositivo in quella offensivo dove si propone continuità e proprio da una sua discesa nella ripresa nasce l’episodio dubbio in area di rigore biancorossa che scatena le proteste dei giocatori Ducali per una decisione alquanto dubbia

MAGNANI 6,5: Quando viene chiamato in causa risulta sempre attento e ordinato per tutto l’arco dei novanta minuti. Bene anche nel gioco aereo dove si fa valere con i suoi avversari grazia anche alla sua grande fisicità

GIUNCHETTI 6: È costretto ad abbandonare il rettangolo verde a inizio ripresa per un problema fisico tutto da valutare. Fino a quel momento prova più che positiva per il difensore gialloblù che era stato sempre attento e puntuale nelle chiusure. Bene anche in fase di impostazione dove molte volte nel primo tempo era lui a iniziare l’azione con grande coraggio e personalità (3′ st MORANI 6: Fa il suo spegnendo sul nascere ogni possibile pericolo che gli si pone davanti)

CENERINI 5: È sfortunato nell’occasione del rigore dove scivola e poi tocca la palla con il braccio anche se qualche responsabilità le aveva per non aver contrasto efficacemente Cirulli che lo aveva saltato. Per il resto fa fatica in mezzo al campo dove perde numerosi palloni e duelli. Giornata no (7′ st ESPOSITO 6: Porta maggiore vivacità e nuova linfa nel reparto avanzato per la parte finale di gara)

CARNESECCHI 6,5: Prova di grande quantità in mezzo al campo per il centrocampista ducale che lotta e combatte su ogni pallone senza mai tirarsi indietro. È sempre presente anche nella manovra gialloblù soprattutto nella ripresa, prova più che sufficiente

DALLA BONA 7: Il migliore in campo per distacco nelle file dell’Urbino. Il capitano gialloblù si carica la squadra sulle spalle soprattutto nella ripresa dove viene coinvolto continuamente dai suoi compagni nella manovra a cui da ordine, geometrie e qualità. Nel secondo tempo sfiora la rete con la sua specialità il calcio piazzato ma purtroppo la fortuna non lo assiste con la palla che si stampa in pieno sulla traversa. Uno degli ultimi a mollare, giocatore di categorie superiori sia dal punto di vista tecnico ma anche dal punto di vista della mentalità

INNOCENTI 6: Prova di grande generosità dell’eterno attaccante gialloblù che alla bellezza di quarantotto primavere corre ancora come se fosse un ragazzino. Si sbatte tanto là davanti anche se contro Strano e Nicolosi è dura per tutti ma nel finale di gara riesce a trovare qualche spiazzata interessante per i suoi compagni non sfruttate al meglio però. Da apprezzare comunque per voglia e generosità

CALVARESI 5: Prova sottotono del dieci ducale che viene sempre ben controllato dalla difesa biancorossa che non gli concede davvero nulla. Non riesce mai a rendersi pericoloso dalle parti di Santarelli. Non la sua migliore giornata

MONTESI 6: Nel primo tempo il classe 2002 è il più intraprendente del reparto offensivo della squadra di Ceccarini dove prova a creare qualche grattacapo alla difesa biancorossa anche se non riesce a pieno nel suo intento. Nella ripresa viene abbassato a fare il terzino sinistro per cercare di arginare Cirulli. Da sottolineare proprio un grande recupero sull’esterno biancorosso pronto a calciare a rete (39 st SERGIACOMO sv)

All. CECCARINI 6: L’Urbino riassapora la sconfitta dopo tre risultati utili consecutivi ma soprattutto non riesce a dare continuità alla vittoria nel derby con l’Atletico Gallo anche se nonostante la battuta d’arresto i Ducali rimangono a meno due dalla zona play-off. La sua squadra dopo un primo tempo equilibrato dove va sotto per un episodio, nella ripresa schiaccia la Maceratese nella propria metà campo anche se fatica a creare pericoli dalle parti di Santarelli anche se i Ducali possono recriminare per la clamorosa traversa colpita da Dalla Bona su punizione e per un rigore dubbio non fischiato per un fallo su Tamagnini a inizio ripresa. Ora testa alla gara interna contro la Sangiustese dove sicuramente i gialloblù vorranno riprendere la propria marcia per continuare a mantenere vivo il sogno playoff

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS