Strage di Porto Recanati: subito un rinvio per il processo a Marouane Farah

Il difensore del marocchino ha chiesto almeno dieci giorni per poter strutturare la linea difensiva

E’ durata una manciata di minuti la prima udienza del processo a Marouane Farah, il trentacinquenne marocchino residente a Monte San Giusto accusato di aver provocato l’incidente in cui hanno perso la vita Gianluca Carotti e Elisa Del Vicario ed i cui sono rimasti feriti i loro figli di otto e dieci anni. Farah si é presentato in udienza assistito dall’avvocato Scheggia, che ha richiesto un rinvio per poter individuare una linea difensiva, visti i rapidissimi tempi del processo chiesti dal procuratore Giorgio. Il giudice, sentite le parti civili, ha accolto la richiesta, fissando la prossima udienza per le nove del prossimo 8 aprile.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana