“Stordito da petardo, avevo grande paura: non può succedere in Seconda categoria”

CALCIO – Il dirigente del Piandimeleto Andy Ceccarini spiega quanto capitato nel match di ieri contro il Casinina

“Oggi sto meglio, per fortuna. Ma quanta paura ieri“. Inizia così il racconto di Andy Ceccarini, 32 enne dirigente del Piandimeleto che ieri si è sentito male dopo aver subito lo scoppio di un petardo, o forse bomba carta, vicinissimo a lui durante il match interno contro il Casinina (Seconda categoria girone A poi gara sospesa dopo questo grave episodio). Fuori dal campo ma a meno di due metri da dove il guardalinee stava facendo il suo lavoro, anzi dove stava svolgendo il suo hobby. “Hanno fatto esplodere un primo petardo al loro gol più lontano e poi un secondo a pochi metri da me. Subito ho sentito un forte sentimento di stordimento, totalmente scombussolato. Un forte ronzio nella testa, come avessi un fischio. Mi sono sentito disorientato e sono caduto in mezzo al campo. Sul posto è arrivato subito il sanitario del 118 e mi ha aiutato. Abbiamo subito chiamato Carabinieri e ambulanza e sono rimasto per 45′ circa a fare tutti gli accertamenti del caso tra elettrocardiogramma e resto. Ieri sera stavo un pò meglio e stamattina resta questa situazione diciamo positiva. Ho preso una grande paura e chiaramente tutto ciò non può succedere in una partita di calcio di Seconda categoria“.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS