Stoccaggio irregolare di rifiuti: sequestrato un impianto

Il blitz dei Carabinieri Forestali di Ancona

I Carabinieri Forestali di Ancona hanno sequestrato un impianto di gestione e trattamento rifiuti vegetali sito in Comune di Offagna. Il blitz è avvenuto in esecuzione di un’ordinanza del Gip di Ancona. Il titolare e responsabile legale dell’impianto è stato denunciato per illecita gestione dei rifiuti e inosservanza delle prescrizioni previste dal provvedimento di autorizzazione rilasciato dalla Provincia.

Sequestrati anche quattro mezzi d’opera (un escavatore, una macchina trituratrice, una macchina vagliatrice, e un mezzo meccanico per la movimentazione del materiale, oltre a due grossi cumuli di materiale vegetale trinciato, dei quali uno era stoccato in area non consentita dall’autorizzazione). Il sequestro è arrivato dopo una serie di accertamenti dei militari dal mese di settembre 2019: le irregolarità consisterebbero in aree non autorizzate per lo stoccaggio rifiuti e macinatura avvenuta non dentro il capannone. Nonostante le prescrizioni di Carabinieri e Arpam la situazione di illegalità sarebbe persistita.

(Ansa)