Stavolta è stata sommersa da una valanga di solidarietà: Numana riparte in 48 ore

Lettini e ombrelloni sono arrivati da tutte le Marche e anche da fuori regione

Dalla tempesta di acqua e vento alla valanga di solidarietà: Numana, centro turistico in provincia di Ancona investito il 9 luglio scorso da una tromba d’aria, è risorto in meno di 48 ore. Se mercoledì chi era stato sul posto, a cominciare dal presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, aveva parlato di scenario apocalittico, oggi la spiaggia di Numana si presentava già sistemata e accogliente, con ombrelloni e lettini pronti all’uso per la gioia dei turisti. “Siamo tornati alla normalità” dice all’ANSA, orgoglioso, il sindaco Gianluigi Tombolini. “Le strutture sono riaperte al 90 per cento, contiamo di riaprirle tutte entro il fine settimana”. “Stasera – aggiunge – avremo anche il primo grande evento dell’estate, la presentazione del libro di Paolo Crepet. E per tutti noi sarà una festa”.
Tombolini ringrazia per la solidarietà: lettini e ombrelloni sono arrivati da Pesaro, Fano e Rimini. Altri, in arrivo da Ancona, Senigallia, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio, saranno consegnati domani.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS