Stallone: “Meglio in trasferta? Il nostro campo è un ping pong”, Bolzan: “Sono deluso”

ECCELLENZA – Le parole degli allenatori dopo l’exploit dell’Azzurra Colli sul terreno del Valdichienti

Nel post gara di Valdichienti Ponte-Atletico Azzurra Colli (terminata 1 a 0 in favore dei piceni) abbiamo raccolto le impressioni dei due tecnici. Da una parte l’allenatore del Valdichienti Ruben Dario Bolzan analizza con amarezza la sconfitta maturata che spegne ogni speranza dei verdefluo di agganciare il treno della zona play-off: “Nel primo tempo abbiamo fatto una gara sottotono dal punto di vista della qualità abbiamo fatto tantissimi errori individuali e poi è normale che quando hai davanti una squadra come il Colli se sbagli tanto hai molte possibilità di perdere la partita. Nel secondo tempo ci abbiamo provato provando anche a cambiare gli interpreti”.

“Sicuramente ci è mancata qualità come nell’ultimo periodo però più o meno eravamo sempre in grado di trovare il guizzo ma oggi non lo abbiamo trovato. Questa squadra ha un problema a fare goal e non è un caso. Devo rivedere le statistiche, credo che l’ottanta percento dei goal realizzati sia venuto su palla inattiva e penso oggi si sia visto. Per quanto mi riguarda c’è molta delusione perché non mi aspettavo di perdere una partita in casa per come stavamo e per come ci siamo allenati in settimana, però evidentemente la partita è diversa. La qualità cambia e si è visto perché abbiamo fatto tanti errori individuali e quando sbagli così tanto è difficile vincere”.

Dall’altra parte è di tutt’altro umore l’allenatore dell’Atletico Azzurra Colli Domenico Stallone che commenta così la vittoria della sua squadra. “Diciamo che in maniera molto strana che riusciamo a esprimerci meglio fuori casa ma non per un motivo di atteggiamento ma per il campo perché chi conosce il campo di Colli sa che la palla rimbalza tipo ping pong. Per le caratteristiche della nostra squadra facciamo fatica a giocare. Nel primo tempo ho visto un bel calcio e abbiamo creato delle palle goal importanti ma c’era anche palleggio e la padronanza del gioco poi la squadra mi è piaciuta perché pur non avendolo nelle proprie corde ha avuto la forza di soffrire per portare a casa il risultato”.

I ragazzi con tutto quello che hanno sopportato quest’anno nonostante le mille disavventure vogliono arrivare a tutti i costi ai playoff e credo che se lo meritino. Fazzini è stato maestoso infatti la sua assenza con l’Atletico Ascoli si è sentita, anche Gesue’ molto bene ma tutti sono stati straordinari perché ho la fortuna di avere uno spogliatoio a livello umano importante e credo che la parte umana. faccia la differenza. Facendo due conti nello spogliatoio con un punto dovremmo avere la matematica certezza dei playoff però è sempre difficile giocare per il punto e mi auguro che riusciamo a raggiungere gli spareggi perché questi ragazzi se lo meritano ed è un giusto premio anche per la società e per lo staff per quello che abbiamo fatto durante l’anno”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS