Stagione estiva alle porte ma la spiaggia del Passetto vive di incognite

La spiaggia del Passetto

Il titolare del balneare anconetano “Il Valentino”: “Non potremo utilizzare tutti gli ombrelloni e i lettini, ci allargheremo fino al molo”

di Claudio Comirato

Qualcosa si muove, le premesse ci sono tutte, ma quella che si va delineando sarà una stagione estiva da prendere con le molle alla spiaggia del Passetto di Ancona.

Tante le incertezze legate a una delle spiagge più amate dagli anconetani, a cominciare dalla sistemazione dell’arenile, anche se quest’anno rispetto alle passate stagioni i cumuli di sassi non hanno raggiunto altezze consistenti il che potrebbe agevolare e non poco il lavoro degli addetti ai lavori per rimodellare la spiaggia.

Lavori che potrebbero iniziare a fine maggio, come conferma l’Assessore alle Manutenzioni Stefano Foresi. “Quest’anno le mareggiate hanno risparmiato in parte questo tratto di costa, speriamo che non ci sia un colpo di coda e che per fine mese possano iniziare i lavori di sistemazione della spiaggia. Nel frattempo siamo partiti con la messa in posa del nuovo impianto di illuminazione lungo la scalinata che dal Monumento ai Caduti scende in direzione della spiaggia. Abbiamo approfittato di questo periodo per lavorare in sicurezza, al punto tale che la zona, interdetta al pubblico fino a lunedì 18 maggio, è stata  delimitata con un rete metallica proprio per non permettere a nessuno di scendere in riva al mare”.

Le uniche persone che al momento frequentano la zona del Passetto sono il personale dello stabilimento impegnato nell’attività di rimessaggio in vista della stagione estiva. Impianto di illuminazione a parte così come la rimodulazione dell’arenile, i problemi secondo Claudio Cerusico, titolare dello stabilimento balneare “Il Valentino”, potrebbero arrivare dal numero dei lettini che si potranno utilizzare proprio per rispettare le normative legate al distanziamento sociale. “In questi giorni tante persone mi hanno chiamato per prenotare ombrelloni e lettini, ma quella che ci aspetta sarà una stagione piuttosto complicata. Una cosa è certa, non potremo utilizzare tutti gli ombrelloni e lettini a nostra disposizione. Prima o poi qualcuno ci dirà con esattezza che tipo di restrizioni dovremo adottare e quanta distanza ci dovrà essere in spiaggia tra i bagnanti. Mi auguro che il Comune ci dia la possibilità di poter utilizzare qualche metro in più proprio per accontentare le persone. Il molo, che fa parte della concessione, lo abbiamo sempre lasciato libero, ma quest’anno lo utilizzeremo per quanto possibile installando ombrelloni e lettini”.

Al termine della fase 2, se possibile, sarà operativo anche l’ascensore del Passetto per il quale verranno adottate una serie di precauzioni.