Stabili abbandonati presi d’assalto dai senza fissa dimora – VIDEO

In via della Montagnola ma anche in via Torresi, ad Ancona, ecco quello che succede: andirivieni anomalo

Stabili occupati da sbandati e senza fissa dimora. Ecco quello che accade in via della Montagnola ma anche in via Torresi, ad Ancona, dove da giorni residenti e operatori commerciali hanno notato strani movimenti attorno ad alcuni stabili da tempo in stato di totale abbandono. Disperati che non hanno un posto dove andare a dormire ma anche persone dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti al punto tale che in queste due zone di fatto collegate tra di loro dopo una certa ora c’è un certo andirivieni di persone cosa piuttosto anomala per edifici in stato di completo abbandono.

A finire nel mirino di questi soggetti lo stabile che un tempo ospitava i mezzi di una nota compagnia telefonica in via della Montagnola nei pressi dell’impianto semaforico e già sgomberato tempo addietro dopo un intervento della Questura di Ancona. A distanza di mesi lo stabile è tornato a vivere una nuova occupazione per il semplice fatto che entrare all’interno di questa struttura di certo non è un problema. Sbandati che hanno provato anche ad entrare all’interno di un’altra palazzina dove i locali sono chiusi da tempo. Forzato il portone di accesso si è arrivati anche al punto di sradicare i tubi dell’acqua che si collegano al contatore posto sempre lungo via della Montagnola.

Un altro angolo di degrado si trova poco più avanti nei pressi dell’incrocio con via Torresi dove risulta essere occupata una palazzina anche questa chiusa da tempo. Dopo aver divelto porte e finestre il passaggio all’interno di questo edificio è praticamente continuo con le persone che dormono sia al piano terra che al piano seminterrato. Come se non bastasse c’è una questione igienico sanitaria che sta mettendo a dura prova gli operatori commerciali della zona che ogni mattina sono costretti ad improvvisarsi operatori ecologici per sanificare tratti di marciapiede scambiati per bagni pubblici sotto le stelle.

A notare questi movimenti notturni anche i residenti della zona che oltre a vedere le persone all’interno di questi complessi hanno visto serrande e persiane cambiare spesso posizione cosi si è arrivati proprio in questi giorni forse a causa del caldo ad aprire le finestre. Occupazioni abusive che già in passato erano state segnalate dal Comitato di via Torresi che in qualche maniera aveva sollevato il problema dando voce ai residenti della zona ma anche agli stessi operatori commerciali. Segnalazioni che tempo addietro avevano portato la Questura di Ancona ad effettuare dei controlli mirati all’interno di questi edifici che poi non sono stati messi del tutto in sicurezza.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS