Sta per uccidersi lanciandosi nel vuoto, 60enne salvata da un carabiniere

Il maresciallo capo Orrù della stazione di Matelica sventa il suicidio di una donna nella zona di Collamato di Fabriano. La segnalazione di un amico e l’opera di persuasione durata un’ora

Una sessantenne che aveva manifestato ad un amico intenzioni suicide è stata individuata da un comandante di stazione dei carabinieri che l’ha raggiunta in auto e poi l’ha convinta a desistere dai suoi propositi mentre si trovava vicino ad una balaustra di protezione da un crepaccio. E’ accaduto nella zona di Collamato di Fabriano, all’Eremo di San Cataldo, dove il militare, maresciallo capo Christian Orrù, comandante della Stazione di Matelica, ha trovato la 60enne, si è guadagnato la sua fiducia e l’ha riportata in sicurezza.

Le ricerche da parte del carabiniere erano partite dopo la segnalazione di un amico con cui la donna si era confidata. Il maresciallo capo Orrù l’ha rintracciata grazie alle telecamere di videosorveglianza installate nel Comune di Esanatoglia, quando lei si stava dirigendo verso la località del Fabrianese.

Arrivato sul posto, fuori da un’area protetta da barriere, il carabiniere ha trovato l’auto della donna senza nessuno a bordo: lei era seduta vicino a balaustra che delimita un crepaccio alto oltre 80 metri dove dopo un’opera di persuasione, il militare si è avvicinato e l’ha convinta a desistere e farsi salvare.

(Ansa)

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS