Sprofondo Ascoli: la Sampdoria vince a Marassi

SERIE B – Picchio in avanti con Duris, poi i blucerchiati ribaltano nel finale

Notte fonda per l’Ascoli che resta in zona retrocessione. A “Marassi” vince la Sampdoria in rimonta. La squadra di Pirlo allunga sempre di più verso le zone playoff, quella bianconera invece è sempre più in zona retrocessione. Duris apre ma poi si mangia un gol pazzesco e alla fine Kasami-De Luca piazzano il sorpasso decisivo.

Castori sceglie il 3-4-1-2 senza Viviano, Di Tacchio e Mendes, oltre che Masini e gli altri lungodegenti. Botteghin si ferma in rifinitura e non va neanche in panchina: davanti a Vasquez si posizionano Mantovani, uno dei migliori in campo, e Quaranta ai lati di Bellusci. Giovane-Valzania a centrocampo e Caligara sulla trequarti davanti all’inedita coppia Duris-Rodriguez. Pirlo, anche lui con assenze, risponde con il 3-5-2 affidando l’attacco a De Luca e Alvarez.

L’Ascoli incerottato però non è moribondo a Marassi. Il primo tempo è praticamente tutto di marca bianconera. Il gol che stappa il match arriva dopo dieci minuti ed è il primo per Duris in Italia. Lo slovacco riceve da Valzania sulla zona destra dell’area, calcia a giro trovando la deviazione di Ghilardi e un Leoni che scivola prima di riuscire a trascinar via la palla dalla porta. La squadra di Castori sblocca e sveglia anche la Sampdoria. Al 19′ Darboe crea scompiglio sulla fascia sinistra con un’azione di grande tenacia, il suo cross trova Kasami in area di rigore che, dopo l’errore di Quaranta, si coordina male e colpisce altrettanto male il pallone, spedendolo alto sopra la traversa. La grande occasione per raddoppiare però ce l’hanno i bianconeri. Caligara pesca Rodriguez con un’imbucata millimetrica. Lo spagnolo calcia a botta sicura, ma il suo tiro viene deviato sul palo da una mano di Stankovic, decisivo nel l’impedire il raddoppio.

Nella ripresa i blucerchiati cercano ovviamente di riprendere in mano la gara, seppur con poca qualità. Punizione di Alvarez dopo tre giri di lancette pizzica il palo su punizione, poi al 54′ Kasami ci prova a giro ma Vasquez blocca. Pirlo inserisce Esposito per vivacizzare ancora di più l’attacco ma la ghiottissima occasione per raddoppiare la trova il Picchio. Contropiede spinto da Bellusci e Zedadka, palla esterna per Rodriguez che offre a centro area un solissimo Duris che sotto porta manda clamorosamente alto sopra la traversa fallendo un gol già fatto. E allora i padroni di casa la ribaltano. Ad un quarto d’ora dal termine, Kasami riceve un assist di Esposito su respinta di testa di Quaranta e impatta con un preciso piatto mancino dal limite. All’ottantaquattresimo, poi, primo gol a Marassi per De Luca che sotto porta non può far altro che appoggiare in rete un cross di Kasami. Brutta sconfitta per l’Ascoli che si ferma a quota 28, in piena zona retrocessione.

SAMPDORIA-ASCOLI 2-1

SAMPDORIA (3-5-2): Stankovic; Leoni (21’ st Depaoli), Ghilardi, Gonzalez; Stojanovic, Kasami, Yepes, Darboe (15’ st Esposito), Barreca; De Luca, Alvarez (36’ st Borini). A disp.: Ravaglia, Giordano, Lotjonen, Askildsen, Conti, Girelli, Pozzato, Alesi, Ntanda. All. Pirlo

ASCOLI (3-4-2-1): Vasquez; Mantovani, Bellusci (36’ st Vaisanen), Quaranta; Falzerano (36’ st Celia), Valzania, Giovane, Zedadka; Rodriguez (27’ st Maiga Silvestri), Caligara (21’ st D’Uffizi); Duris (21’ st Nestorovski). A disp.: Bolletta, Sciammarella, Streng, Tarantino, Milanese, Bayeye, Tavcar. All. Castori

ARBITRO: Dionisi de L’Aquila

RETI: 9’ pt Duris (A), 31’ st Kasami (S), 39’ st De Luca (S)

NOTE: Ammoniti Quaranta (A), Stojanovic (S), De Luca (S), Vasquez (A). Spettatori 23.148 (di cui 18.229 abbonati) per un incasso di 229.816,98 € (rateo abbonamenti 200.234,98 €). Rec. 3’ pt, 5’ st

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS