Speronano auto dei carabinieri e poi la fuga: due militari feriti, arrestato uno della banda dell’Audi

I militari non sono riusciti a fermare gli altri malviventi fuggiti nel buio delle campagne di Loreto e Porto Recanati

Scende fa film all’uscita del casello autostradale di Loreto-Porto Recanati. I carabinieri, con l’intento di fermare un’Audi A3 ricercata da tempo essendo il mezzo con cui una gang colpiva nella provincia di Ancona, spingendosi finanche verso Senigallia, hanno allestito un posto di blocco con l’intento di fermarla.

L’intuito ha premiato i carabinieri solo che l’Audi, con a bordo i malviventi, non si è fermata tanto da speronare l’auto dei carabinieri e darsi alla fuga. Nell’episodio sono rimasti lievemente feriti due militari. Da qui è iniziato un vero e proprio inseguimento. L’Audi però finisce fuori strada e allora i ladri si danno alla fuga a piedi tra le campagne di Loreto e Porto Recanati

Quando hanno visto l’alt, invece di arrendersi, hanno spinto sull’acceleratore, tentando una fuga disperata. Hanno speronato l’auto dei carabinieri, ferendo due militari, poi nel breve inseguimento sono finiti contro il guardrail. I ladri irriducibili hanno abbandonato l’Audi incidentata e sono scappati a piedi, disperdendosi per i campi. I poliziotti sono riusciti a fermare solo uno di loro, un uomo di origini albanesi.

L’Audi, rimasta abbandonata, è stata passata al setaccio dai poliziotti e hanno trovato diverse targhe rubate che utilizzavano per far perdere le tracce durante i colpi. Ora le indagini proseguono.

Dalla Home

Articolo Precedente
Articolo Successivo

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana