Spazzafumo: “Vado avanti, non mi arrendo: giudicheranno i sambenedettesi”

“Non ho bisogno di nulla, per questo mi sono messo in gioco”

“Ho avviato un percorso che cercherà di portare sotto il controllo pubblico la Picenambiente“, il sindaco di San Benedetto del Tronto Antonio Spazzafumo torna a parlare dopo un lungo silenzio. E lo fa con un annuncio spiazzante sulla Picenambiente.

“Noi abbiamo fatto la campagna elettorale – racconta Spazzafumo – in cui abbiamo predicato la trasparenza. In queste tre settimane non ho mai parlato perché ho cercato di mettere insieme dei dati e arrivare ad una sintesi. Non mi sono mai tirato indietro e sono a posto con la coscienza. Non è che in campagna elettorale ho predicato delle cose e adesso ne sto facendo altre. Anzi sono stato tacciato da parecchi di prendere decisioni che non portano voti. Ma a me non interessano i voti”.

“Io sono venuto qui – ancora il sindaco di San Benedetto – perché avevo ed ho un progetto per questa città e sto cercando di portarlo avanti, seppure con molta fatica. Ci sono momenti in cui c’è uno sconforto assoluto perché ci sono persone che non seguono. Vado avanti, non mi sono mai arreso, non ho mai detto che mi fermo perché non trovo qualcuno che mi dica che ho sempre ragione, non voglio avere sempre ragione e ascolto i consiglieri che hanno suggerimenti da darmi. E’ nel mio stile di vita”.

“Continuerò a lavorare in questo comune – insiste Spazzafumo – se ce ne sarà bisogno, se non ce ne sarà bisogno non è un problema, saranno i sambenedettesi a decidere. Io sono dalla parte dei cittadini e saranno loro a giudicarmi. Sto cercando di difendere i diritti dei cittadini, non i miei. Io non ho bisogno di nulla ed è per questo che mi sono messo in gioco ed ho cercato di portarmi dietro delle persone con cui condividere questo percorso. Persone che per dieci mesi  non hanno mai parlato e all’improvviso sono diventate chiacchierone senza  manco saperlo, perché dieci mesi di campagna elettorale senza voce e poi sentirne tanta, comincio anche io a fare qualche considerazione”.

“Vorrei dire a De Vecchis – rivolgendosi al consigliere passato all’opposizione – che le risposte le do, non sono mai scappato di fronte a nulla. A te, Giorgio De Vecchis, ho fatto apprezzamenti su delle situazioni che ritenevo giuste. Se poi hai deciso di continuare il percorso all’opposizione, ne prendo atto ma mi dispiace. Mi dispiace perché sai quanta stima nutro per te e l’ho detto e te lo dirò ancora. Magari avremo uno stimolo in più dall’opposizione, magari sarà qualche altro consigliere di minoranza che ci stimolerà al confronto, al dialogo”.

La conclusione: “In questa attività civile ci credo. In maggioranza ci sono le persone giuste, motivate con cui andare avanti. Sbaglieremo? Se poi i sambenedettesi diranno che non ho lavorato bene me ne andrò a casa”.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS