Spagnoli e il ritorno al gol: “Ci metto tutto per onorare l’Ancona”

SERIE C – L’attaccante non segna su azione da novembre, nella prima di Donadel sforna anche l’assist

Non segnava su azione dal 20 novembre, quando fu l’artefice dell’impresa di Cesena scrivendo una delle pagine più belle del campionato dorico. L’infortunio al ginocchio, rimediato dieci giorni dopo nella tana della Carrarese, lo ha tenuto lontano dal rettangolo verde e il ritorno alla condizione migliore si è rivelato più difficile del previsto, tanto da aver realizzato nel ritorno solo un rigore che non è bastato per evitare la sconfitta contro l’Imolese. Al debutto in panchina, Donadel ha puntato sulle sue caratteristiche per dare peso al 3-4-2-1 e Alberto Spagnoli ha ripagato le aspettative del nuovo allenatore regalando l’assist del vantaggio a Di Massimo e autografando il raddoppio, interrompendo l’interminabile digiuno personale di gol sua azione, protrattosi per quasi cinque mesi.

“La sensazione in campo è stata buona – ha affermato il bomber, arrivato a quota 11 reti – la gamba girava e ho provato una bella emozione nel ritrovare la rete sotto la nostra curva. Ho fatto un tocco in più, ma è stato determinante”. A rendere più significativa l’ultima gara della regular season al Del Conero ha contribuito la fascia di capitano, consegnatagli a sorpresa da Donadel. “Non me l’aspettavo, ce l’ho messa tutta per onorarla. È una responsabilità diversa: il mister mi ha dato questa bella opportunità e ho cercato di aiutare la squadra come ho sempre fatto”. La prima del nuovo allenatore è coincisa con un successo beneaugurante. “Abbiamo cambiato il modulo e la tipologia di allenamento, ma soprattutto abbiamo messo in campo grinta, atteggiamento e voglia di vincere i duelli. Non è stato solo il cambio del mister a darci la scossa. Siamo stati noi stessi a voler cambiare marcia, guardandoci in faccia con l’obiettivo di fornire un segnale preciso, e ci siamo riusciti”. Il campionato di Spagnoli è finito così, vista la squalifica per recidività in ammonizioni che gli impedirà di disputare il derby di domenica (ore 14.30, al Tubaldi) contro la Recanatese. Il bomber potrà tirare il fiato in vista delle sfide decisive dei playoff in cui proverà a lasciare un segno indelebile.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS