Spagnoli al top, il derby è biancorosso

Foto Us Ancona

SERIE C – Decisiva la doppietta del bomber contro la Recanatese

L’Ancona “colavittiana” in casa è un rullo compressore e dopo Arezzo e Perugia al “Del Conero” cade anche la Recanatese seppur con un 2-0 forse troppo pesante per quello che si è visto nei 94’. Da parte dorica però c’è stata la concretezza con Spagnoli che in prima linea è una sentenza mentre la Recanatese ha prodotto, più o meno, le stesse chances senza però sbloccare il tabellino dei gol fatti. Anche relativamente a manovra e possesso palla c’è stato equilibrio ma un paio di spunti ad inizio ripresa hanno indirizzato il derby verso la squadra dorica che, dunque, fa un bel balzo in classifica e conferma impressioni positive e progressi. Una squadra che ha adesso una sua identità e la mano del tecnico campano si nota, eccome.
Confronto vivo sin da subito: discesa di Agyemang e sul rinvio della difesa il rientrante Paolucci prova la botta che termina a lato. Il primo squillo giallorosso è di Lipari il cui tiro a giro è deviato in corner. Al 24’ sul cross dalle retrovie di Clemente, perentorio stacco di testa di Spagnoli che lambisce il palo e subito dopo il più insidioso dei dorici, Energe cerca il palo lontano e non lo trova di pochissimo. La Recanatese si mangia le mani alla mezz’ora per una ripartenza fulminea vanificata da un ultimo passaggio errato di Lipari. E’ ancora Energe a creare grattacapi: l’esterno napoletano si mette in proprio e Meli deve ricorrere a tutti i suoi centimetri per deviare in corner. La chance migliore arriva al 40’: al termine di un’azione tambureggiante Carpani crossa morbido in area per Melchiorri che da favorevole posizione di testa manda a lato. La gara si sblocca ad inizio ripresa: irresistibile Coli Saco sulla fascia, l’ex napoletano va via di forza e rimette al centro dove arriva il tap-in vincente di Spagnoli. Poco dopo spunto di Longobardi, sottoporta Ferretti cerca la deviazione, Perucchini respinge e Sbaffo spara alle stelle. Capovolgimento di fronte e Spagnoli “divora” il raddoppio spedendo a lato da posizione invidiabile. La partita sale di tono: Melchiorri va via a Clemente, rimette in area dove Sbaffo non ci arriva per un soffio. La svolta al 22’: discesa di Clemente e sul proseguo Ferretti atterra Paolucci. Rigore solare che Spagnoli trasforma impeccabilmente. Tentativo di Giampaolo su punizione ma Perucchini ci arriva. I minuti trascorrono: Melchiorri cerca la zampata vincente in area ma non è serata. Pagliari gioca tutte le sue carte a disposizione senza mutare l’inerzia ed allora al Del Conero festeggia l’Ancona: una scena consueta, di recente.

ANCONA (4-3-3): Perucchini; Clemente (25’st Barnabà), Cella, Pellizzari, Agyemang; Coli Saco (37’t Marenco), Gatto, Paolucci (25’st Peli); Energe (18’Cioffi), Spagnoli, Mattioli All.Colavitto A disp. Vitali, Martina, Nador, Kristoffersen, Dutu, Radicchio, Gavioli, Basso, Testagrossa
RECANATESE (4-4-2): Meli; Veltri, Ricci, Peretti, Longobardi (38’st Manè); Senigagliesi (1’st Ferretti), Prisco (18’st Morrone), Carpani (38’st Gomez), Lipari (18’Giampaolo); Sbaffo, Melchiorri All. G.Pagliari A disp. Mascolo, Quacquarelli, Ferrante, Egharevba, Marinacci, Tiberi
Arbitro : Perri di Roma
Rete: 6’st e 22’(rig) Spagnoli
Note : Spettatori: 4.153 (91 gli ospiti). Angoli 4-8. Recupero 0’+4’ ammoniti Spagnoli, Morrone

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS