Spagna e l’urlo scaccia fantasmi: “Buttate via paure e frustrazioni”

Stefano Spagna

SERIE D – Il bomber si sblocca: “Era arrivato il momento, sentivo di dover dare qualcosa al Montegiorgio”

Dopo sei lunghe giornate è finalmente arrivato il primo ed attesissimo gol in maglia rossoblù di Stefano Spagna, coinciso tra l’altro con il primo successo stagionale del Montegiorgio.

Una bella coincidenza, che ha permesso all’ambiente montegiorgese di tornare a sorridere e guardare con maggiore serenità al futuro. “Sembrava passata una vita in effetti, ma guardando il calendario del campionato, in tutto avevo giocato due partite intere ed un paio di spezzoni – ammette Spagna – dovuto anche a qualche piccolo infortunio che mi ha costretto a non giocare, ma spero che tutta la sfortuna che mi ha perseguitato in questa prima parte di stagione, sia finita e si possa guardare con serenità al futuro”.

Ieri, prendere quel pallone al 93′ e portarlo sul dischetto, è stato un bell’atto di responsabilità per l’attaccante rossoblù. I secondi della rincorsa, il tiro che spiazza il portiere ospite e quell’esultanza rabbiosa con la quale si è scrollato di dosso la tensione di un gol ed una vittoria, che ormai erano diventati un incubo dal quale svegliarsi. “Più che un pallone era un macigno! Ma sinceramente non ci ho pensato più di tanto – racconta Spagna – sentivo di dover dare qualcosa al Montegiorgio, al mister, allo staff, ma soprattutto ai miei compagni, era arrivato il momento! Ecco spiegata anche quella esultanza. Uno sfogo mio e di tutti i miei compagni che sono corsi ad abbracciarmi, abbiamo buttato via tutte le paure e le frustrazioni che avevamo accumulato in queste settimane e credo che tutta la voglia di vincere si sia in effetti vista”.

Dopo un calendario in salita, che ha visto il Montegiorgio affrontare squadre di primissima fascia, la vittoria di domenica può segnare il vero punto di partenza per il Montegiorgio, chiamato a dare continuità alla vittoria con il Porto d’Ascoli, per scalare il più presto possibile la classifica ed allontanarsi dai bassifondi. “Il calendario per noi all’inizio è stato durissimo è vero, anche se penso che non abbiamo mai raccolto quello che meritavamo – chiosa Stefano Spagna – da ieri sapevamo che sarebbe potuto iniziare un nuovo campionato per noi ed abbiamo superato il test nel migliore dei modi. Adesso dobbiamo solo proseguire su questa strada”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia