Sostegno alle famiglie in ritardo, restano 32mila euro da distribuire

Emanuela Carboni presenterà un’interrogazione in Consiglio comunale

“Tra pochissimi giorni sarà trascorso un anno dalla delibera di giunta del 29 settembre 2021 a seguito della quale l’attuale amministrazione comunale ha destinato 108mila euro dei fondi ricevuti a luglio 2021 dal Governo, per sostenere le famiglie bisognose in seguito all’emergenza Covid”. Lo riferisce Emanuela Carboni, ex assessore ai Servizi sociali e attuale consigliera di minoranza.

Continua: “Di tale somma oggi ne restano circa 32mila nelle casse comunali cioè il 30%, ancora in attesa di essere distribuiti. Questo a causa della lentezza con cui si effettuano le indagini sociali volte a verificare l’effettivo stato di necessità dei richiedenti.

Lavoro affidato ad un ‘assistente sociale assunta qualche mese per curare indigenza e povertà invece nella realtà dei fatti oltre a occuparsi di questo, è stata incaricata di seguire anche l’ufficio casa, un altro gravoso e impegnativo settore nel quale ricopre un ruolo tecnico che poco ha a che fare con la qualifica di assistente sociale.

Nulla da eccepire sulle capacità della funzionaria, ho lavorato in quegli uffici e conosco il grande impegno che mettono gli impiegati quotidianamente nello svolgere il loro lavoro. Il problema è che l’amministrazione aveva fatto credere di potenziare i servizi sociali attraverso questa assunzione, in realtà questa figura è andata a sostituire il responsabile dellufficio casa che è stato spostato in un altro settore.

Ci troviamo di fronte all’ennesima dimostrazione dell’inefficienza e della superficialità con cui è stata compiuta la riorganizzazione dei settori da parte di un’amministrazione non all’altezza del proprio ruolo. A pagarne le conseguenze ancora una volta sono i cittadini, in questo caso specifico, i più bisognosi.
È nostra intenzione – conclude Emanuela Carboni – presentare a breve un’interrogazione su questo e su altro argomenti”.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS