Sosi-Filipponi muri invalicabili, Fazzini entra grintoso: superlativo Marani

ECCELLENZA – Le pagelle dell’Azzurra Colli nel pareggio contro la Vigor Senigallia

MARANI 7,5: Nel momento migliore della Vigor in termini di occasioni lui vola su D’Errico e respinge su Lazzari. Superlativo nei momenti chiave.

NERVINI 6,5: Sempre duro e arcigno su ogni pallone, anche quando si vede frecce rossoblù arrivare da ogni dove. Pecca un po’ di posizione ma pian piano azzecca anche quella.

SOSI 7,5: Devastante. Annulla Pesaresi, rendendolo un giocatore normale. Le prende tutte dietro e guida il reparto avendo anche l’occasione di far gol senza inquadrare la porta.

FILIPPONI 7: In pratica dalla sua parte passano tre attaccanti diversi ma che trovano un muro impossibile da mandar giù.

VALLORANI 6: Viene attaccato nei primi venti minuti e forse questo lo contrae un pelino troppo rispetto a quanto si è abituati. Si scioglie nella ripresa.

ROZZI 6: Molto cattivo in fase di non possesso, probabilmente l’uomo che recupera più palloni. Quando si è in possesso palla non riesce a dare la giusta ampiezza all’azione.

ALFONSI 6: Ovvero il “seguo D’Errico ovunque”, cosa riuscita per gran parte del match. Non puoi pensare che non ti salti mai ma devi avere la forza mentale di stare novanta minuti uomo contro uomo per novanta minuti nella parte più delicata del campo.

GIORGIO 6: Anche lui più quantità che qualità. Impensierisce Roberto con un tiro.

IACHINI 6: Durissima lì in mezzo ma è quello che cerca di giocare di più il pallone con intelligenza nel primo tempo.

16’st FAZZINI 6,5: Ingresso molto educato, tanta corsa e sostanza. Aiuta moltissimo le due fasi e il miglior secondo tempo del Colli, soprattutto donando molta dinamicità.

FILIAGGI 6: Commovente nella lotta in una gara che per gli attaccanti significava grandissimo sacrificio. Butta tutto il sudore in campo. Ha un’occasione e mezza, ma la spara alta.

DEL MARRO 6: Non solo il “vecchietto”, anche l’attaccante giovane capisce che tipo di guerra si andava a fare e conferma la mentalità da lottatore, nel bene e nel male.

34’st CANCRINI s.v.

All. AMADIO 6,5: Muraglia cinese a parte sa che una partita contro la Vigor dura almeno 95’ e quindi si tiene un paio di carte in panchina, come quella di Fazzini che riesce perfettamente. Squadra compatta che riconosce la forza della capolista e inscena una gara fondata sulle caratteristiche difensive, punto di forza.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS