Sorpreso mentre spaccia al bar si scaglia contro gli agenti: arrestato

Il giovane aveva eroina e cocaina

Nell’ambito dei servizi finalizzati al contrasto del traffico di droga, il personale della Squadra Mobile dorica, ha tratto in arresto cittadino tunisino di 28 anni responsabile di resistenza a Pubblico Ufficiale, cessione di sostanze stupefacenti e detenzione ai fini di spaccio di 5 grammi di eroina e 10 di cocaina.

Nella mattinata di ieri (17 settembre), a seguito di un pedinamento gli agenti hanno notato il giovane mentre cedeva a due distinti acquirenti due involucri contenenti stupefacente, mentre si trovava seduto ad un tavolo di un bar.
L’immediato controllo operato nei suoi confronti ha provocato una violenta reazione dell’uomo nei confronti dei poliziotti al punto che è stato necessario l’intervento di un’altra Volante.

La successiva perquisizione che ne scaturiva ha permesso di recuperare sia lo stupefacente appena ceduto ai due acquirenti, sia altro stupefacente che lo spacciatore nascondeva dentro un pacchetto di sigarette occultato tra le vicine piante: al suo interno 1 involucro chiuso con cellophane contenente 10 grammi di cocaina e altri 4 involucri in cellophane contenenti 5 grammi di eroina ed un involucro con sostanza da taglio. Inoltre, tra la vegetazione sono stati rinvenuti 400 euro in banconote di vario taglio, sicuro provento dell’attività di spaccio.
Secondo le indagini svolte, il 28enne svolgerebbe l’attività di spaccio in modo esclusivo, non avendo nessuna occupazione lavorativa e con la posizione di clandestino sul territorio italiano.

Visti i gravi indizi di reità, il tunisino è stato tratto in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

NOTIZIE DA ANCONA E PROVINCIA

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia