Sorpresi in auto con coltelli e oggetti da scasso: denunciati

Le operazioni effettuate dai Carabinieri nel fermano

I Carabinieri di Montegranaro hanno fermato e controllato un trentacinquenne originario di Macerata, pregiudicato, il quale circolava a bordo dell’auto con due coltelli a serramanico di circa 16 cm senza dare una valida giustificazione ai militari. Le armi bianche sono state ovviamente sequestrate in attesa di ulteriori accertamenti.

Nell’ambito del servizio a Porto San Giorgio i Carabinieri hanno invece controllato un trentenne originario di Teramo, già noto per altri precedenti, il quale circolava a bordo di un’auto noleggiata insieme ad altre due donne già note per specifici precedenti per reati contro il patrimonio. La perquisizione sul posto effettuata ha consentito di rinvenire numerosi grimaldelli e chiavi alterate tutti idonei all’effrazione. Gli oggetti da scasso sono stati ovviamente sequestrati. Inoltre la vettura risultava sottoposta a fermo amministrativo, operato già dalla Polizia Stradale di Giulianova e l’uomo alla guida era privo della patente, pertanto è stato denunciato anche per tale condotta. L’autovettura è stata quindi sequestrata e affidata a una ditta autorizzata.

Sempre a Porto San Giorgio i militari durante lo specifico servizio di prevenzione hanno controllato lo stesso soggetto che qualche giorno prima si era reso protagonista di un furto presso un’attività commerciale del posto (un forno). Questa volta l’incorreggibile ladro è stato sorpreso mentre cercava di caricare una bicicletta nel bagagliaio dell’autovettura il suo uso. Nel corso del controllo i militari riuscivano ad accertare che a bordo del Suv in uso al pregiudicato vi era già un’altra bicicletta, nonché numerosi grimaldelli e chiavi alterate idonee all’effrazione e due coltelli di circa 25 cm. Le biciclette di dubbia provenienza così come le armi bianche e gli oggetti atti allo scasso sono state sequestrate e l’uomo denunciato per l’ennesima volta per le sue condotte.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS