Sonia ed Elisa travolte da dietro e morte sul colpo

I risultati dell’autopsia sulle due vittime del tragico incidente di Senigallia

Sono decedute sul colpo, entrambe a causa di un gravissimo trauma cranico, Sonia Farris, 34 anni, ed Elisa Rondina, 43 anni, di Colli al Metauro (Pesaro Urbino), investite e uccise all’uscita della discoteca “Megà” nell’ entroterra senigalliese, nella notte dell’Epifania, da una Fiat Punto guidata da un 47enne risultato positivo all’alcoltest per circa 2 g/l. E’ emerso dell’autopsia ad Ancona disposta dal pm Ruggiero Dicuonzo. Una delle vittime avrebbe sfondato con il capo il parabrezza dell’auto; l’impatto violentissimo le ha scaraventate in un campo. Riscontrate lesioni anche sulle parti posteriori dei corpi tra cui la schiena. Gli esami autoptici sono terminati attorno alle 17 di giovedì. Per i famigliari delle vittime c’era il consulente medico legale Adriano Tagliabracci. Le salme sono state liberate e restituite alle famiglie per i funerali.
Il conducente, Massimo Renelli, 47 anni, autotrasportatore senigalliese, si trova agli arresti domiciliari per duplice omicidio stradale aggravato dallo stato d’ebbrezza.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia