Soccorso Alpino e Protezione Civile, a Frontignano giornata formativa per gli operatori

Rilevazione, misurazione e previsione del rischio valanghe

Si è svolta nella splendida cornice del comprensorio sciistico di Frontignano, una giornata formativa che ha visto coinvolti gli operatori del Soccorso Alpino e Speleologico del Servizio Regionale Marche e quelli del Centro Funzionale della Protezione Civile marchigiana.

 

Entrambe le componenti provvedono, sinergicamente, mediante l’impiego di personale qualificato e nell’ambito di una convenzione triennale, alla rilevazione, misurazione e previsione del rischio valanghe effettuando test di stabilità ed utilizzando modelli matematici per la rappresentazione grafica del manto nevoso rilevato. Infatti, le Marche sono nel novero delle regioni che aderiscono al consorzio Aineva, acronimo di Associazione interregionale di coordinamento e documentazione per i problemi inerenti alla neve e alle valanghe. Erroneamente, si pensa che questa problematica sia localizzata solamente sull’arco alpino.

“La documentazione raccolta e le misurazioni effettuate nella nostra regione ci evidenziano invece la necessità di monitorare le condizioni del manto nevoso sui nostri rilievi dove il pericolo valanghivo è sempre presente. – precisano gli operatori – Si raccomanda la consultazione del bollettino valanghe ogni qual volta si programma una gita in montagna nel periodo invernale.

Articoli più letti della settimana