Sketch Ginestra, bene Capece: Marchi terzino in stile…Lupoli, Pannitteri imprescindibile

PAGELLE FERMANA – Il mediano sangiorgese via dal mercato, l’attaccante eugubino rinnova a 36 per correre dietro ai terzini. Scelte sbagliate davanti, Bolsius acerbo

di Lorenzo Attorresi

Ginestra 6.5: meriterebbe mezzo voto in meno per lo sketch di cui è protagonista al momento del calcio di rigore avversario. Finge un dolorino al polpaccio per correre in panchina e rinfrescare il fascicolo Tremolada, mentre lo staff lo massaggia per benino. “Ripassino” che non basta. Da attore così così, meglio come portiere. Prima e dopo è puntuale nello sventare un po’ tutto quel che gli capita, tranne la sassata di Azzi a partita finita (leggi la cronaca di Modena-Fermana).

Blondett 5.5: gli attaccanti del Modena sono piccoli e scaltri, ma l’ex Reggina è un ragionatore e non va in difficoltà nonostante manchino punti di riferimento. In fase di costruzione, però, è svagato. Quante forzature palla al piede, sembra Lucio ai tempi dell’Inter.

Urbinati 6.5: nella prima frazione sparecchia di sinistro, destro, testa. Per una volta sbaglia il tempo e deve rimediare in estirada. Sempre più immerso nel nuovo ruolo di leader della difesa a tre.

Scrosta 6: in fase difensiva è risolutivo e lascia stare i ricami. Il pallone non lo stoppa nemmeno, un calcione e si cerca di salire. Bene così. Un solo dubbio che lo riguarda: perché, nelle rimesse dal fondo, deve farsi dare il pallone in area piccola da Ginestra? La pallata in avanti è per…nessuno. Tanto vale che la faccia il portiere, con la difesa già in moto per salire.
Rodio (43’st) sv: era praticamente inutilizzabile. E quant’è mancato su quella fascia. Con la Fermana tutta schiacciata all’indietro, nessuno – per caratteristiche – è stato in grado di cambiare passo e ribaltare il fronte. Gli esterni del 4-4-1-1 che si veniva a creare? Marchi, un attaccante di 36 anni, e Alagna, chiedetegli tutto ma non lo strappo. Normale, dunque, non ripartire mai…

Alagna 6.5: il 2002 delude poco, forse mai. Altra prova positiva in un ruolo complesso e non proprio per lui, oltretutto contro il top player del campionato Azzi che segna quando lui è già uscito… Personalità, rientra e ci prova pure col sinistro: tiro alto…
Kyeremateng (43’st) sv: il tempo di esordire con la nuova maglia. E’ l’under ex Teramo scambiato per l’over Mordini, che intanto, alla prima con i diavoli, ha già dispensato un assist decisivo…

Capece 6.5: verrebbe da dire “finalmente”. Sarà l’aria del calciomercato aperto, sarà che ha sposato il progetto e vuol rimanere, ma Giorgio stavolta è presente e convincente, forse come non mai in stagione, tra l’altro in una partita di contenimento… Che sia solo l’inizio. Anche perchè, domenica prossima, Graziano sarà squalificato. Titolare con Mbaye?

Graziano 5.5: stranamente in ombra, ha poco impatto e incassa un giallo – il quinto stagionale – che gli farà saltare la Carrarese.

Sperotto 5.5: lo avevamo lasciato da braccino della difesa a tre, lo ritroviamo esterno di centrocampo per forza di cose, dato che Rossoni e Rodio sono indisponibili e Mordini non c’è più. Lo avevamo lasciato concentrato e affidabile, lo ritroviamo un po’ approssimativo in marcatura. Con una trattenuta ingenua che rese famoso “Manetta”, “Spero” commette il fallo da rigore che spezza l’equilibrio.

Bolsius 5.5: davvero è stato applaudito dal pubblico di fede modenese al momento della sostituzione? Così illustrava il telecronista di ElevenSports in diretta. Davvero ha ricevuto una standing ovation? Sarebbe bello capirne i motivi. Finta e controfinta che manda fuori tempo tutti gli attaccanti in area, verticalizzazioni in bocca ai difensori, aperture fuori misura. Ma mostra anche altri difetti, tipo quel cross di rabona tanto per far vedere che è bravo. Concretezza zero, ecco perchè è piaciuto ai tifosi del Modena.
Pannitteri (21’st) 6: aveva saltato delle sedute d’allenamento a inizio 2022. Non era al 100%? Orazio deve comunque giocare anche con una gamba sola, perchè ha passo e spunti che altri si sognano. Merce rara in rosa. Ma davvero c’è qualcuno sorpreso del fatto che nel primo tempo la Fermana sia rimasta inchiodata col baricentro basso?

Cognigni 5.5: qualche pallone lo gestisce pure bene, ma non ha grossi scarichi e alla fine nel report personale c’è poco o nulla.
Nepi (33’st) sv

Marchi 5.5: premessa. Rileggersi le pagelle passate. Pochissime insufficienze per Ettore, quasi sempre promosso anche per atteggiamento splendido. Adesso però è ora delle riflessioni. A 36 anni l’attaccante eugubino ha rinnovato il contratto spalmando l’ingaggio. Eroico. Nuovo ruolo per lui! Terzino sinistro. Fa tenerezza quando deve rincorrere Ciofani – non Theo Hernandez – sulla fascia, commuove quando chiude una diagonale nella sua area. Ma seriamente ha voglia di soffrire in questo modo? Soffriamo noi per lui. Pare di rivedere Arturo Lupoli, quando con Flavio Destro ripiegava fino alla bandierina con l’umiltà tipica dei grandi uomini. Tattica che, però, non convince neanche un po’.
Frediani (33’st) sv

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana