Simonetti continua a crescere, in diversi sottotono

Foto Ancona

Le pagelle dell’Ancona a Rimini

Perucchini 5,5: subisce due reti in tre minuti smarrendosi come tutta la difesa biancorossa nel momento migliore. Il neoentrato Tanasa lo punisce senza pietà dopo la corta respinta sul marottese Tonelli.

Mezzoni 6: in fase offensiva si propone con continuità, in quella difensiva deve stringere i denti per contenere le folate romagnole.

Mondonico 6: sfiora il vantaggio nel primo tempo con un’inzuccata. Contiene con mestiere Vano in un duello all’insegna della fisicità.

De Santis 5,5: rimedia un cartellino giallo che lo limita negli interventi. Su un campo reso pesantissimo dalla pioggia alterna buoni interventi a qualche buco pericoloso.

Martina 6,5: vince il ballottaggio con Brogni sulla sinistra e risponde presente guadagnando il penalty fallito da Prezioso. Pericoloso negli sganciamenti offensivi.

Simonetti 7: il giovane di Colavitto cresce di partita in partita. Segna il gol dell’illusorio vantaggio e sfodera una prestazione con i controfiocchi.

Gatto 5,5: svolge il compitino, senza eccessivi errori, ma senza opportune illuminazioni. Da uno della sua esperienza sarebbe lecito aspettarsi di più.

Berardi (dal 43’st) 6: voto di stima dopo un anno e mezzo lontano dal rettangolo verde per due gravi infortuni al ginocchio.

Prezioso 5,5: sciupa il rigore del vantaggio che arriva comunque dopo pochi minuti. Sotto la pioggia alterna cose buone a qualche errore negli appoggi.

Petrella (dal 37’st) sv

Lombardi 5,5: tornato titolare prova a mettersi in mostra con giocate non sempre redditizie. Impegna Galeotti allo scadere della prima frazione con una punizione resa insidiosa da un tocco in barriera.

D’Eramo (dal 15’st) 6,5: conferma di trovarsi a suo agio nella posizione di esterno offensivo entrando in modo decisivo nell’azione della rete di Simonetti.

Moretti 5,5: adattato per la seconda volta a punta centrale, stavolta non incide. L’impegno è sempre massimo, la precisione a volte manca.

Di Massimo 5,5: l’influenza accusata nei giorni precedenti lo limita e finisce per perdere energie alla distanza.

Mattioli (dal 15’st) 5,5: entra per dare la svolta alla manovra dell’Ancona che però si smarrisce alla distanza.

Colavitto 5,5: la sua Ancona pecca di continuità. In trasferta sono già quattro le sconfitte. Si può e si deve fare di più. Deve trovare l’antidoto a questi continui alti e bassi.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS