Si fingono amici del nipote e chiedono 6 mila euro: truffa sventata ad una 92enne

Anche la badante si è fatta raggirare

I Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Macerata hanno arrestato, nel pomeriggio, un uomo di 20 anni ed una donna di 34 anni, entrambi del napoletano, con precedenti specifici, accusati di truffa aggravata ai danni di una donna anziana. La vittima, una 92enne di Macerata, era stata contattata in mattinata al telefono da un uomo che, con artifizi e raggiri, si è spacciato per l’amico di un suo nipote in difficoltà e che le ha chiesto di avere la somma di euro 6.000,00 per un pacco che doveva essere prelevato nel vicino ufficio postale e consegnato al nipote sprovvisto, al momento, della suddetta cifra e con la promessa della restituzione della somma.

Insieme alla donna era presente una badante che nel frattempo era stata incaricata di recarsi nel vicino ufficio postale per predisporre un vaglia postale. Subito dopo l’uscita di casa della badante ed approfittando della buona fede della vittima, il 20enne si è presentato a casa dell’anziana donna facendosi consegnare, quale primo acconto, la somma di euro 2.020,00 per il ritiro del pacco. Fortunatamente l’intervento immediato e risolutivo dei Carabinieri ha scongiurato il peggio ed ha permesso di individuare e bloccare il giovane 20enne e la sua complice, recuperare il denaro, già in possesso del giovane, e restituire il maltolto all’anziana donna. I due sono stati così arrestati per truffa aggravata in concorso e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Macerata. Domani il rito direttissimo per la convalida dell’arresto.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS