Si fanno ricoverare in ospedale, poi tentano l’evasione spettacolare: riacciuffati subito due detenuti

Uno era finito nella struttura sanitaria per tentato suicidio, l’altro per le ferite riportate dopo una colluttazione

Due detenuti italiani che erano ricoverati all’ospedale di Terni hanno cercato di evadere aggredendo prima un’infermiera e poi gli agenti della penitenziaria che li sorvegliavano, ma sono stati bloccati dalla Polizia penitenziaria e dalla Stradale. Uno all’interno del nosocomio e l’altro nella zona.
   E’ successo nella tarda serata di ieri. Uno dei detenuti era in carcere a Terni per rapina ed era stato portato in ospedale dopo avere ingerito alcuni oggetti, l’altro era nella sezione alta sicurezza di Spoleto sembra per reati associativi ed era ricoverato in seguito a una colluttazione. Hanno tentato di fuggire quando l’infermiera è entrata nella loro camera per delle medicazioni. Quello detenuto a Terni è stato subito bloccato dagli stessi agenti. L’altro è invece scappato dopo avere sottratto l’auto a una giovane, prendendola a morsi, davanti all’ingresso dell’ospedale nonostante la penitenziaria avesse sparato quattro colpi di pistola. E’ stato arrestato dalla stradale e dalla polizia di Stato. (Ansa)

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS