Si aggira confuso fuori dalle mura del carcere: arriva la Polizia

L’uomo, un 60enne russo, è stato portato all’ospedale per un consulto psichiatrico

Nella serata di ieri (8 aprile), intorno alle ore 20.00, i poliziotti sono intervenuti a seguito di una segnalazione che riferiva di un uomo che si aggirava nei campi antistanti alla casa di reclusione in via Barcaglione ad Ancona.

Giunti immediatamente sul posto i poliziotti hanno preso contatti con i dipendenti del carcere, che hanno confermato di aver notato un uomo che prima si aggirava fuori le mura del circondario e poi si era addentrato nei campi scomparendo. Gli agenti hanno intercettato l’uomo poco più avanti; alla loro vista è stubito tentato di scappare ma invano. E’ stato identificato e portato presso gli Uffici di via Gervasoni: si tratta di uomo di origine russa di circa 60 anni.

Alle domande dei poliziotti l’uomo si era confuso, pronunciava frasi sconnesse e non riusciva a spiegare il motivo della sua presenza all’esterno delle mura del carcere. Il suo stato di alterazione lo portava ad avere repentini cambi di umore senza un apparente motivo e, pertanto, i poliziotti, considerate le sue condizioni di instabilità, hanno contattato il personale sanitario che ha poi trasportato l’uomo presso il locale Ospedale per un consulto psichiatrico.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS