Sfredda fredda il Montefano: “Perdere sarebbe stato ingiusto”, Mariani e un pronostico quasi azzeccato

Il ds della Maceratese dopo il pari al fotofinish, il tecnico dei viola aveva immaginato l’1-0. Poi la beffa

Nel post gara di Maceratese-Montefano (terminata 1 a 1) abbiamo raccolto le impressioni dei protagonisti del match. Da una parte il direttore sportivo della Maceratese Giuseppe Sfredda analizza così il pareggio maturato che permette ai biancorossi di allungare la serie positiva a sette risultati utili consecutivi: “Non ci stava di perdere perché sarebbe stata un’ingiustizia enorme. Siamo stati bravi e fortunati a trovare il pareggio perché in certi casi ci vuole anche un pizzico di buona sorte ma alla fine lo abbiamo cercato con tutte le forze. Una volta che vai sotto con questo campo e una squadra fisica e importante come il Montefano era un’impresa difficilissima trovare il pareggio ma noi ci siamo riusciti con grande merito”.

“Anche loro penso potevano lamentare qualche assenza importante ma chi è sceso in campo ha dato tutto quello che aveva. È un punto importante che dimostra che ci siamo e che venderemo cara la pelle. Il Castelfidardo sta facendo bene come noi in questo girone di ritorno, il Porto Sant’Elpidio ha pareggiato con l’Azzurra Colli: in questo campionato ogni partita è una storia a sé. Andremo a Castelfidardo giocandoci la nostra partita come siamo abituati a fare sapendo che sarà una tappa fondamentale“.

Dall’altra parte l’allenatore del Montefano Nico Mariani analizza con un pizzico di amarezza il punto guadagno con i viola che si sono fatti riprendere in pieno recupero quando ormai stavano assaporando una vittoria che sarebbe stata storica per tutta Montefano: “Sarebbe stata una vittoria storica che avevo pronosticato dicendo che oggi avremmo vinto uno a zero con una rete di Palmucci e domenica lo avevo promesso ai tifosi. Dispiace perché era stata fatta la partita perfetta sopperendo a diverse assenze ma con un gruppo forte le sopperisci sempre perché la società e il direttore mi hanno messo a disposizione una squadra davvero importante. Questa squadra mi ha ridato una risposta fondamentale di essere forte, con una società forte e con dei tifosi splendidi quindi ce la giochiamo fino alla fine”.

“L’episodio ci ha penalizzato perché lì siamo stati un po’ polli perché abbiamo concesso il due contro uno su quell’angolo e poi diciamo anche che non ci ha girato bene. Dobbiamo guardare avanti perché significa che dobbiamo fare di più. Non siamo ancora abbastanza maturi per vincere queste partite così, mancano poche giornate e dobbiamo arrivare il più possibile in avanti perché possiamo farlo, siamo un gruppo forte. Avevo promesso ai tifosi di dedicare loro una vittoria e mi dispiace perché diamo tutto e lottiamo con il cuore perché i tifosi ti danno quella spinta in più. Sono contento perché siamo venuti a Macerata e abbiamo fatto la partita e a Macerata poche squadre vengono a fare la partita soprattutto adesso perché la Maceratese non è quella di inizio stagione ora è una squadra forte con gente di categoria superiore. Andiamo avanti a testa altissima usciamo comunque rafforzati e ora ci prepariamo per domenica a un’altra battaglia contro la Sangiustese”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS