Sfortuna “Fisch”, sollievo “Giando”: Protti e Antonioli, chi ha ragione?

PAGELLE FERMANA – I canarini fanno 0-0 a Imola, risultato bugiardissimo: il capitano in campo con la Carrarese, gli allenatori “dischi” uguali

Borghetto 7.5: migliore in campo per distacco, neutralizza il rigore di Simeri da lui stesso creato (siamo sicuri ci fosse il contatto?), poi sbarra la strada ancora una volta all’ex Bari al minuto numero 92. Pa-ra-to-na, era tutto regolare perchè Carosso teneva in gioco tutti. Salva la Fermana nei momenti clou. Ma qualcuno ha il coraggio di contestare i “titoli” per lui (leggi) perchè “non valorizzano la prova complessiva del collettivo” (cit.). Follia.

Gkertsos 6.5: una diagonale puntualissima e l’interruzione di un tracciante chiave con una scivolata puntuale. Cose preziose ad altre meno buone, ad esempio è troppo morbido al tiro nel primo tempo e troppo distratto al 92′ quando Simeri si infila nel suo pertugio. Però sta crescendo.

Parodi 6: l’atteggiamento in occasione del rigore non convince, perchè si ferma e spera che l’assistente sbandieri l’offside. C’era? Forse di qualche centimetro, roba da var. Forse meglio seguire il taglio di Simeri, che però va forte… Splendido in estirada su Mamona nella ripresa, anche lui coinvolto nel buco del 92′ minuto. Poteva essere fatale.

Pellizzari 6: a fine gara Protti ha svelato che “Pelli” aveva avuto la febbre la sera precedente. Coefficiente di difficoltà in più.

De Nuzzo 6: meglio di altre volte, cuce il gioco nel solito triangolo con Misuraca e Maggio.
Carosso (44’st) sv: ingresso per nulla facile, dopo qualche secondo regala un contropiede, poi non si muove in sincronia e rischia il patatrac. Fa peggio di Kean della Juve a Roma…

Scorza 6.5: eleganza e verticalità. Imbuca per Fischnaller come con il San Donato, stavolta senza +1 al fantacalcio. Grande scoperta stagionale.

Giandonato 6: anche se lo marcano, ha la personalità per giocare il pallone sempre e comunque. Che spavento nella ripresa. Body check con Simeri, trauma al torace, sangue dalla bocca e corsa all’ospedale in ambulanza. Esami negativi e dimissioni in serata. Con la Carrarese, sabato prossimo, sarà in campo. Sospiro di sollievo.
Neglia (18’st) 5.5: entra non si sa bene dove, un po’ esterno destro, un po’ falso nueve. Ci prova con il mancino, palla larghissima. Fa a destra quello che farebbe meglio a sinistra, ossia rientrare e calciare.

Misuraca 6.5: solo Rossi gli nega il gol dopo un inserimento perfetto. Prestazione sostanziosa, chiude da capitano.

Romeo 6: stavolta largo a destra nel tridente parte lui. Si nota soprattutto quando sradica palloni agli altri.

Fischnaller 6: un po’ colpa sua, un po’ della sfortuna. Nel primo tempo ha il pallone giusto in area ma non calcia bene, nella ripresa impatta di testa il cross di Maggio ma il pallone si stampa sulla traversa.
Tulissi (28’st) 6: una cannonata mancina da cento metri, Rossi deve stare attento nel finale. Gli manca il passo per puntare l’uomo, inevitabile sia così dopo tanta ruggine da smaltire.

Maggio 7: meriterebbe di finire sul libro delle statistiche domenicali, che sia un gol, un assist o un rigore procurato. Sfiora l’en plein e invece termina a “zero”. Idea per Misuraca che trova Rossi sulla sua strada, traversone per Fisch che sbatte sul legno, penalty netto – agganciato da Camilleri – stavolta non ravvisato da Andreano (molto più rigore questo di altri dati in passato ai canarini), e tiro finale che trova pronto il portiere. Serve altro?

Protti (all) 6: non perde mai gli scontri diretti, Fermana solida con le piccole anche se vince poco. Punto pesante in una giornata in cui poteva capitare di tutto (lo ha detto il campo…). Obiettivo vicino. Chi ha ragione tra lui e Antonioli? Interviste uguali. Protti: “Ai punti la Fermana meritava la vittoria”. Antonioli: “Credo che l’Imolese meritasse i tre punti”. Vecchi marpioni romagnoli, furbi è dir poco. Uno si scorda di dire che ha giocato quasi mezzora in superiorità numerica rischiando di perderla, l’altro non pesa sulla bilancia del match la prima mezzora in cui in campo c’è stata solo una squadra… E dunque? Giusto che non abbia vinto nessuno.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS