Sferra due coltellate al rivale e scappa: 25enne arrestato

La violenta discussione davanti al bar degenera

Dopo la lite in un bar va a casa a prendere un coltello poi aspetta il rivale nel parcheggio del locale e lo colpisce con due fendenti. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Fano e della Stazione di Colli al Metauro hanno tratto in arresto nella flagranza di reato un 25enne, ritenuto responsabile del tentato omicidio aggravato di un coetaneo, avvenuto nelle prime ore della mattina del 14 giugno di fronte a ‘Non il solito bar’ nel comune metaurense.

Erano circa le sei del mattino quando il personale del 118 ha informato la Centrale Operativa di Fano che stava trasportando d’urgenza all’Ospedale Civile di Pesaro un giovane 24enne, il quale presentava due ferite da taglio, una al torace e l’altra all’addome, in quanto vittima di precedente accoltellamento da parte di altro giovane.
I militari si sono recati immediatamente presso il bar dove i ragazzi si erano intrattenuti, qui, dalla visione delle immagini di videosorveglianza del locale, sono riusciti da subito ad identificare l’aggressore che, all’esito delle ricerche, è stato rintracciato nella tarda mattinata presso la propria abitazione.

Gli ulteriori accertamenti hanno permesso di stabilire che l’aggressore, dopo aver avuto a notte fonda un’animata discussione per futili motivi con la vittima incontrata nel bar, ha fatto rientro nella sua abitazione e, armatosi di coltello, è tornato nuovamente nei pressi del locale quando ormai erano quasi le sei del mattino, proprio nel momento in cui la vittima era intenta a riprendere la propria auto per tornare a casa. L’aggressore, dopo essersi coperto il capo con il cappuccio della felpa che indossava, lo aveva raggiunto e colpito violentemente con due fendenti al corpo. Il giovane è stato quindi accompagnato dall’amico presso la Guardia Medica di Calcinelli di Colli al Metauro e vista la gravità, subito trasportata in Ospedale tramite 118.

Tenuto conto dell’entità e della gravità delle lesioni riportate dalla vittima e che le stesse avrebbero ben potuto danneggiare suoi organi vitali, il giovane è stato subito arrestato per tentato omicidio aggravato e tradotto presso la Casa Circondariale di Pesaro, come disposto dall’ Autorità Giudiziaria.
L’arrestato risponderà anche della violazione del divieto di fare accesso a locali pubblici della Provincia di Pesaro Urbino autorizzati alla somministrazione di alcolici, a cui è risultato sottoposto per dei fatti di cui si era reso responsabile la notte di Capodanno, all’interno di una discoteca.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS