Settempeda, Ciattaglia: “Prenderemo una punta importante”

PROMOZIONE – Il tecnico analizza a 360° il calciomercato della sua squadra

di Tommaso Bocci

A 10 anni di distanza la promossa Settempeda si prepara allo scoppiettante ritorno in Promozione. A guidarli nel gran salto, il riconfermato mister Lorenzo Ciattaglia, che con le sue rilevanti dichiarazioni ha finalmente tolto il telo di curiosità che celava ad una piazza sognatrice la nuovissima creazione biancorossa. “La Settempeda da tanti anni non affronta il palcoscenico della Promozione e c’è grande voglia di giocarcela con il giusto piglio; per l’ambiente è una grossa soddisfazione, in città c’è fame di calcio per una categoria che era la normalità prima del declino. Questo è il campionato in cui ho allenato di più negli ultimi anni, so che si affronta con tanto lavoro e volando basso, perché se in Prima Categoria la soglia di errore era di un certo livello qui si abbassa drasticamente. L’unica medicina è il lavoro, saper creare dal primo giorno un gruppo importante che si rispetti, senza prime donne e dove tutti siano alla pari tra giovani ed esperti, vogliamo che tra questi si crei un’alchimia importante.”

Mister Ciattaglia ha poi parlato della rosa rivoluzionata, passando per gli 8 acquisti e i tantissimi non confermati. “La squadra è stata rinnovata per quasi sedici ventitreesimi, la motivazione di ciò non sta nel fatto che quelli di prima non fossero in grado di fare il salto, ma si sono concatenate delle situazioni che ci hanno portato a fare tanti cambi. Ringrazio chi c’è stato e ci ha permesso di arrivare qui, poi nel calcio succede che ci si lasci, l’importante è farlo con la correttezza, anche se è ovvio quando un giocatore non è riconfermato ci sta anche il dente avvelenato, fa parte del gioco. Per quanto riguarda i confermati Molinari, Quadrini, Dolciotti, Montanari, Farroni e Cappelletti, siamo partiti da questa base che pensavamo fosse la più adatta per affrontare il prossimo campionato e soprattutto per avere le giuste motivazioni.
Abbiamo acquistato 4 ragazzi validi dall’Aurora Treia: Cervigni, Andreucci, Massini e Palazzetti. Tutti vengono da una stagione così così, ma parliamo di giocatori importanti che hanno fatto parte della squadra che solo un anno prima è arrivata seconda e ha fatto la finale playoff. L’annata storta ci può stare, l’importante è che siano voluti venire a San Severino con alte motivazioni. Poi siamo andati a prendere dalla Prima Categoria Erick Piccinini. Da tanto tempo volevo dargli una seconda chance, aveva giocato in Promozione da giovane e poi per motivi di studio era dovuto scendere, non ha comunque nulla da invidiare a giocatori che da anni ci militano stabilmente. L’acquisto dei fratelli Staffolani, Alessandro e Edoardo è un doppio colpo interessante, il primo è un 2007 dalle grandi prospettive, mentre per Edoardo che viene da un infortunio sarà una bella sfida rigiocarsi le proprie carte. Per ultimo c’è poco da commentare su Pagliari, è un giocatore che ho richiesto espressamente per le sue caratteristiche tecniche ed umane, perché è un ragazzo con certi principi che piacciono a me che è difficile trovare a livello morale e di serietà”.

Dovremmo poi fare un attaccante importante, forse saremo costretti a virare fuori regione o per motivazioni legate al costo o alla piazza, o perché proprio non se ne trovano. Le caratteristiche che mi piacciono sono sì la buona fisicità ma soprattutto per il mio modo di giocare vorrei che avesse i tempi giusti per attaccare forte la profondità, anche perché sono questi i profili che oggi giorno mettono più in difficoltà le difese. Infine, concluderemo con qualche fuoriquota, stiamo lavorando al ritorno di Eugeni, uno degli ex Settempeda che in passato si erano allontanati, e a breve annunceremo un portiere del 2006, prontissimo dal mio punto di vista” conclude Ciattaglia.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS