Serie D, la vigilia delle marchigiane

Domani seconda uscita: prima bolgia in casa per la Samb, Atletico Ascoli a porte chiuse, riflettori accesi su Fossombrone-Fano

La seconda giornata del girone F di Serie D dovrà indicare se le cinque marchigiane sono sulla strada giusta dopo i risultati positivi da tutte ottenuti al debutto. I riflettori si accenderanno sul derby Fossombrone-Fano che ha un solo precedente in gare ufficiali di campionato, risalente al lontano 1966 e chiusosi sullo 0-0. Entrambe le formazioni hanno pareggiato la prima e cercheranno il pieno per accrescere il morale, già alto nel team metaurense alla seconda avventura in D della sua storia e tutto da ricostruire tra i granata dopo un’estate ricca di vicissitudini. A rendere più incandescente la sfida provvederà la miriade di illustri ex presenti nelle fila biancazzurre, mentre in quelle dell’Alma milita il baby Riggioni consacratosi proprio nel Fossombrone. Nelle ultime ore di mercato Scorsini ha ricevuto la buona notizia dell’arrivo di Zammarchi che ha potenziato l’attacco. Sull’altra sponda Fucili riabbraccia il portiere Amici (classe 2004) che contenderà il posto all’esperto Marcantognini.

Debutterà in casa contro il Tivoli la Samb, desiderosa di confermare l’ottima impressione destata col tris di Sora di fronte a una tifoseria che sta ritrovando l’entusiasmo dei tempi belli e potrebbe arrivare alle cinquemila unità. Nel 4-2-3-1 di Lauro scalpita per ritrovare un posto da titolare il bomber Alessandro che ha recuperato dal problema fisico accusato a inizio campionato. Ancora out Tsechoev, alle spalle della punta centrale Tomassini potrebbero agire Cardoni, Romairone e Battista.

Sarà chiamata a dare continuità al successo della prima giornata anche la Vigor Senigallia che affronterà sul neutro di Silvi Marina (a porte chiuse) il Notaresco, reduce dalla sonante sconfitta per 6-1 in casa del Roma City. Non sarà una partita come le altre per il portiere degli abruzzesi Barzanti che ritroverà per la prima volta da avversario la squadra dove ha mosso i primi passi nel settore giovanile. Il tecnico senigalliese Clementi ritroverà Pesaresi, che ha smaltito il guaio al polpaccio, e potrebbe essere utilizzato dal primo minuto in un reparto avanzato ancora privo di D’Errico e con Broso alla ricerca della condizione migliore dopo aver iniziato ad allenarsi in settimana.

Inseguirà il primo storico blitz in Serie D l’Atletico Ascoli, atteso dal Termoli voglioso di riscattare la secca battuta d’arresto di Senigallia. Il forfait di Ciabuschi libererà un posto al centro dell’attacco che potrebbe essere occupato dal baby Traini con Severini, Olivieri e uno tra Minicucci e Clerici a sostegno. A centrocampo sicuro del posto D’Alessandro con l’argentino Vechiarello al suo fianco.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS