Serie C, un turno lungo…19 giorni: attesa per le marchigiane

Stasera anticipa la Vis Pesaro con l’Olbia di Mordini, domani Fermana e Ancona. Recanatese con la Juve il 27 settembre

Succede, nel calcio di oggi, che un turno di campionato possa essere spalmato in quattro giorni, tra esigenze televisive e rinvii per le convocazioni di calciatori in rappresentative varie. Così, nel girone B di terza serie, si parte stasera e si completerà il tutto, pensate un po’, nella serata di mercoledì 27 settembre. Dunque ad aprire, oltre a Pineto-Entella sarà stasera la Vis Pesaro che alle 20,45, in attesa dell’ultimazione dei lavori allo Stadio Benelli che comunque procedono spediti, si trasferisce al Tubaldi di Recanati per affrontare l’Olbia, ossia la compagine che ha messo a segno il colpaccio più roboante dell’esordio battendo il Cesena nonostante la stella Ragatzu sia rimasta a secco.

“Saremo affamati, abbiamo il fuoco dentro”, ha tuonato Mister Banchieri alla vigilia, con riferimento alla sconfitta sostanzialmente immeritata rimediata sul campo della strafavorita Spal. Non ci saranno Zagnoni e Diop e forse l’unico dubbio è quello che riguarda il ruolo di trequartista alle spalle di Pucciarelli e Sylla con il ballottaggio tra il recuperato Marcandella e Di Paola. Da segnalare tra gli ospiti, la presenza del portorecanatese Mordini. Domani alle 18,30 toccherà ad Ancona e Fermana al loro debutto tra le mura amiche. I dorici se la vedranno con il solito e scorbutico Gubbio dell’ex Di Massimo cercando conferme dopo la positivissima prestazione di Chiavari.

Donadel, nel frattempo, è alle prese con il serio infortunio occorso al difensore Alessandro Macchioni, sospetta lesione al legamento crociato. Se così fosse stagione finita ed urgenza per il DS Micciola di setacciare ciò che resta tra gli svincolati per cercare un sostituto. Molta attesa attorno alla Fermana con oltre 500 abbonamenti già sottoscritti: al Recchioni arriva il Pontedera, veterana della categoria e capace 5 mesi fa di infliggere ai canarini un pesantissimo 4-0.

Da allora molte cose sono cambiate ma deve restare immutata la “garra”, condizione essenziale per la squadra di Bruniera per giocarsi al meglio le proprie chances di salvezza. Ai box la Recanatese che domattina sosterrà un allenamento congiunto con la Primavera di Mister Dottori. La trasferta con la Juventus Next Gen è stata posticipata al 27 e dunque, aspettando Capitan Sbaffo, attenzioni puntate sulla Lucchese per il match di venerdì prossimo. Dopo la Torres un’altra brutta gatta da pelare.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS