Sequestrati cinque chili di caviale di storione siberiano privo di tracciabilità

L’operazione dei carabinieri forestali del Cites di Ancona in un ingrosso di alimentari a Osimo

Nei giorni scorsi i carabinieri forestali del Cites di Ancona hanno sequestrato 342 confezioni di caviale di storione siberiano, importato dalla Lettonia e prodotto in Polonia. Il provvedimento durante un controllo eseguito in un ingrosso di alimentari a Osimo. Il controllo era scattato su segnalazione del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Le 342 confezioni, per un peso netto complessivo di 5,18 chilogrammi, riportavano un’etichetta non conforme alla normativa Cites, in quanto sprovviste della sigla dei paesi di origine e confezionamento del prodotto, la quale non garantiva la necessaria tracciabilità dei prodotti. Il valore del prodotto sequestrato, destinato ad essere commercializzato in tutta Italia in prossimità delle festività natalizie, ammonta a circa 8.000 euro.

Denunciato alla Procura della Repubblica di Ancona, il responsabile legale dell’azienda, per il reato di importazione e detenzione ai fini commerciali di alimenti senza la regolare documentazione. Il sequestro delle confezioni è stato convalidato dalla Procura della Repubblica di Ancona. I controlli rientrano in una operazione che mira ad effettuare verifiche in occasione delle festività natalizie negli esercizi commerciali di vendita alimentari al dettaglio e all’ingrosso, relativamente alla vendita di specie protette come sono caviale anguilla.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS