Sequenza sismica: da qualche ora si è tornati a “respirare”

“Non ci si abitua mai al terremoto. È un pensiero continuo, ma non cediamo” – dice il sindaco di Norcia

Dopo il brusco risveglio di domenica 1 settembre con l’ennesima importante scossa di terremoto di magnitudo 4.1 che si è verificata alle ore 2,02 (leggi il nostro articolo), il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, sottolinea :”La paura del terremoto è qualcosa che ti sedimenta dentro e che torna con tutta la sua prepotenza non appena senti il boato della terra“.

“Viviamo da sempre in una zona sismica – continua Alemanno – ma non ci si abitua mai al terremoto. Questo nuovo episodio, e parlo da sindaco, porta in me un po’ di frustrazione perché sembra che questa emergenza non finisca mai e quando pensi che ti sei messo alle spalle il peggio ecco che ripiombi indietro nel tempo. Ma come non ci siamo fatti vincere dalla paura tre anni fa, meno che mai dobbiamo cedere adesso”.

Alla prima scossa di magnitudo 4.1 sono succedute numerose repliche di minore intensità, l’ultima è avvenuta ieri alle ore 18.29 con magnitudo 2.4. Ora tutto tace e il centro Italia sembra possa tirare un respiro di sollievo. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia non registra alcuna attività sismica significativa.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia