Senza vaccino era destinato a smettere: prende il Covid e può tornare a giocare

Jacopo Stortini

ECCELLENZA – L’incredibile storia di Stortini, difensore della Sangiustese: “Sintomi lievi, nella sfortuna sono stato fortunato”

Senza Covid non avrei potuto proseguire a giocare a calcio“. Sembra strano sentire questa frase di questi tempi ma a pronunciarla è chi grazie al Covid potrà proseguire il proprio sogno. Stiamo parlando di Jacopo Stortini, forte esterno difensivo della Sangiustese classe 1998 che proprio nei giorni scorsi aveva ufficialmente appeso le scarpette al chiodo perché non aveva intenzione di vaccinarsi (leggi). Una storia la sua, simile a molti altri, che ha fatto rumore e discutere ma alla fine emergeva il dispiacere per un ragazzo giovane e di qualità di dover lasciare il proprio lavoro e il proprio sogno.

La sua unica speranza per tornare a giocare era prendere il Covid: “Nella sfortuna sono stato fortunato – dice Stortini – Sono positivo al Covid e ho sintomi lievi simili all’influenza. Grazie a questo una volta negativo potrò tornare a giocare a calcio. Avevo praticamente deciso di smettere in maniera forzata e adesso invece grazie al Covid potrò tornare a fare quello che più mi piace nella mia vita”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana