Senza neve anche le montagne marchigiane colpite dal sisma: “Impianti sciistici chiusi e stagione a rischio”

“Saremo costretti a chiedere lo stato di emergenza e quindi degli aiuti economici”

L’inverno caldo rischia di mettere in ginocchio anche gli operatori turistici della montagna marchigiana e in generale dell’Appennino centrale.

L’assenza di precipitazioni nevose impone la chiusura degli impianti sciistici e “se la neve non arriverà entro pochi giorni avremo la stagione completamente compromessa con gravi perdite economiche“, dice all’Ansa Francesco Cangiotti, l’amministratore della Società funivie Bolognolaski che gestisce anche gli impianti di Frontignano di Ussita, recuperati di recente dai danni causati dal sisma.

“Le temperature restano per tutto l’arco della giornata sopra lo zero termico e questo – spiega ancora Cangiotti – non consente di attivare l’innevamento programmato, nonostante quest’anno abbiamo acquistato un nuovo cannone spara neve. Se continuerà a non nevicare saremo costretti a chiedere lo stato di emergenza e quindi degli aiuti economici”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS